3 settembre 2008

Roma Napoli: Ipocrisia e disinformazione...

Apprendo che c'è una notizia ufficiale del divieto per tutte le trasferte ai napoletani...
La stampa e i media hanno fatto il buon gioco del governo. Disinformare è ormai consuetudine.
Spiegatemi perchè, la sera della morte di Sandri, quelli di roma e lazio erano "alcuni teppisti a volto coperto hanno attaccato le caserme e i commissariati romani" e invece a napoli e a roma in stazione poche decine di deficienti erano "i tifosi del napoli".
Chiunque sia andato in trasferta ha sempre visto correre in stazione gli ultras, a torino i leccesi avevano bombe carta e chiavi inglesi, e poi i danni non sono di 500.000 euro.
Sono tanti, troppi gli elementi che portano a pensare ad un complotto contro di noi.
Roma e Lazio sono quotate in borsa, la juve e l'inter comandano sempre, il milan ce l'ha a morte con noi perchè li abbiamo privati della champions, e de laurentis ha un forte potenziale economico.
Inoltre il napoli, seppur squadra di medi classifica, fa paura.
Riescono a mandare tutti quei soldati in iraq e afghanistan, e poi non riescono a organizzare la trasferta dei napoletani.
O non vogliono?
Ci hanno fatto un bel servizio, quelli del governo.
E adesso vediamo se il presidente alza la voce, e se il questore fa capire che 'non è successo quello che hanno detto'.
E chi glielo dice ai ragazzi di napoli che non possono andare in trasferta.
No, avete fatto i conti in malo modo.

Non finirà così.

Napoli Fans