31 gennaio 2010

Comunicato Forever Ultras 1974

Domenica 31-01-2010 in occasione di Chievo-Bologna è stato proibito l'ingresso dello stendardo "URB Diffidati" presente in tutte le gare casalinghe e in trasferta. Alla richiesta di spiegazioni alla responsabile della polizia locale, una signora bionda in divisa molto nervosa, ci è stato risposto che decideva lei e che lei non doveva dare spiegazioni a nessuno, e non le interessava se negli altri stadi lo stendardo in questione entrava liberamente. A questa risposta non abbiamo voluto abbassare la testa e abbiamo deciso, seppure a malincuore, di non entrare in curva. A questa notizia tutto il settore ospite si è spogliato di qualsiasi stendardo rossoblù.
Libertà di espressione negata per una coreografia goliardica, libertà di espressione negata per le nostre "pezze" che da anni ci rappresentano tutte le domeniche in tutti gli stadi di Italia... questo è il laboratorio di una repressione che una volta sperimentata su noi tifosi, arriverà presto anche per tutti i cittadini....

SE VOI SIETE LA RAGIONE ALLORA NOI STIAMO DALLA PARTE DEL TORTO.
ULTRAS LIBERI

Forever Ultras 1974

21 gennaio 2010

Comunicato Freak Boys 1986 Bologna

In occasione di Bologna-Atalanta di mercoledì 20 gennaio 2010 e' stato rubato dall'interno di un'auto parcheggiata del materiale e un bandierone del gruppo: se verrà esposto in qualche curva sappiate tutti che e' stato
rubato spaccando un vetro di un auto incustodita mentre si stava disputando la partita e non in occasione di uno scontro; sarebbe un gesto ignobile e infame se fosse stato compiuto da qualche tifoseria avversaria!!

Il direttivo Freak Boys 1986 Bologna

19 gennaio 2010

CALCIO, NAPOLI: TIFOSI AGGREDISCONO AGENTI E STEWARD

Fonte: "repubblica.it"

Prima dell'inizio del posticipo di serie A, Napoli-Palermo, davanti all'ingresso della Curva A dello stadio San Paolo, ci sono stati attimi di tensione fra tifosi partenopei, agenti di Polizia e steward.
Un gruppo di tifosi azzurri, in particolare, ha divelto uno dei tornelli che regolano l'ingresso all'impianto, smontandolo in vari pezzi, con i quali poi sono entrati allo stadio forzando i controlli. Dalle gradinate gli stessi tifosi hanno poi lanciato i pezzi del tornello addosso a poliziotti e steward.
Secondo quanto reso noto dalla Questura di Napoli, sono sei le persone rimaste ferite: tre agenti di Polizia del commissariato San Paolo e tre steward. I sei sono stati portati in ospedale e i medici hanno diagnosticato loro prognosi dai quattro agli otto giorni. Alcuni sarebbero stati colpiti alla testa, riportando lievi traumi cranici.
La situazione è tornata tranquilla col fischio d'inizio dell'incontro.

18 gennaio 2010

La faccia come il culo!

 
E’ costato caro il gesto di un tifoso del Bologna che, durante l’incontro con la Fiorentina allo stadio Franchi di Firenze, nel settore ospiti si è calato i pantaloni e ha mostrato il sedere.
Il supporter del Bologna, identificato tramite le immagini delle telecamere a circuito chiuso, è stato denunciato per atti osceni. Non solo: per lui è scattato il provvedimento di Daspo, e per due anni non potrà frequentare impianti sportivi.
Il provvedimento gli e’ stato notificato in questura, al termine della partita, assieme alla denuncia per atti osceni.
Gesto sicuramente di cattivo gusto quello compiuto dal supporters bolognese ma ben due anni di Daspo ci sembrano quantomeno eccessivi. Non essendo un comportamento violento non capiamo il rischio per l’ordine pubblico di un atto goliardico simile.

16 gennaio 2010

Sassaiola dopo Juve-Napoli:arrestati due tifosi azzurri

Due tifosi del Napoli, non appartenenti a gruppi organizzati, sono stati arrestati dagli agenti della digos partenopea per gli atti di teppismo compiuti mercoledì sera all´Olimpico di Torino dopo il match di coppa Italia vinto 3-0 dalla Juventus contro il Napoli.
I due tifosi, che hanno 20 e 27 anni, sono accusati di lancio di oggetti pericolosi, danneggiamento e il più giovane anche di travisamento. I due erano già stati identificati al ritorno da Torino all´aeroporto di Capodichino insieme ad un nutrito gruppo di supporter azzurri. Oggi, dopo i riscontri, sono stati arrestati.
Mercoledì sera, al termine della partita, alcuni tifosi partenopei avevano dato vita a una sassaiola contro gli steward in servizio all´Olimpico. Il bilancio è stato di cinque feriti tra gli steward: tre erano stati portati in ospedale.
I due tifosi arrestati sono di Napoli. Quello di 20 anni è domiciliato nella zona di via
Duomo, quello di 27 nella zona di Ponticelli. Nelle immagini delle telecamere interne allo stadio di Torino, si nota, in particolare, viene spiegato dagli investigatori, il ventenne
che, con il viso travisato, lancia un sediolino divelto in direzione dei tifosi juventini.
Nell´ambito della stessa indagine, la digos partenopea ha denunciato anche un terzo
tifoso di 26 anni, sempre di Napoli, domiciliato nella zona di via Foria.


(ANSA).

12 gennaio 2010

Scontri fra tifosi, la Juve trema

Il fuoco appiccato in curva da alcuni tifosi della Juve
I bianconeri rischiano la squalifica del campo


Fonte”lastampa.it”

Mentre le due società continuano a scambiarsi messaggi di stima e affetto, confermando che i rapporti sono ottimi, non si può dire che ci sia altrettanta cordialità fra le tifoserie. Tutto completo il settore ospiti e sono stati i tifosi rossoneri ad aprire le ostilità.
Dallo spicchio di stadio a loro riservato hanno lanciato petardi e fumogeni verso i bianconeri della curva Nord, colpendo soprattutto la parte meno bollente della tifoseria, e costringendola a una ritirata precipitosa. La risposta degli ultrà juventini non si è fatta attendere. Un ping pong a colpi di bengala durato tutta la partita.
Negli ultimi minuti del match i supporter bianconeri hanno bruciato dei seggiolini in curva. Episodio che mette la società bianconera a rischio squalifica del campo. E all’uscita dell’Olimpico ci sono stati alcuni scontri, senza conseguenze, fra ultrà juventini e forze dell’ordine in assetto antiguerriglia, costrette a delle cariche per disperdere i contestatori.

10 gennaio 2010

COMUNICATO UFFICIALE RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978

I Red Blue Eagles L’Aquila 1978 in seguito all’apertura del conto corrente bancario aperto all’indomani del terremoto del 6 aprile 2009 rendono noto che non è possibile ristrutturare un asilo o una scuola, come scritto nei comunicati precedenti, perchè tali strutture sono già state realizzate con prefabbricati provvisori nella periferia della città dell’Aquila. Le strutture gravemente danneggiate dal terremoto situate nel centro storico, verranno ricostruite dagli enti locali e ci vorranno molti anni prima della loro riapertura. Parte del centro storico della città è in zona rossa ed è inaccessibile. Pertanto abbiamo individuato l’area dove verranno destinati i fondi raccolti; l’area denominata “Parco del Sole” è un grande parco verde comunale situato nei pressi della Basilica di Collemaggio alle porte del centro storico della città dell’Aquila.
Verrà realizzato un parco giochi per bambini unitamente a strutture ricreative e sociali aperte a tutti gli Aquilani che in questo momento non hanno più luoghi di aggregazione, in quanto il terremoto ci ha privati di tutto. Nel Parco verrà realizzato un monumento denominato “ Parco del Sole Ultras d’Italia “ con incisi tutti i nomi dei Gruppi e delle Curve Ultras che contribuiranno alla realizzazione del Parco; per lasciare nel tempo il ricordo scritto della vostra solidarietà.
Questo monumento verrà dedicato alle 307 vittime del terremoto perché non vengano mai dimenticate.
Stiamo lavorando per la realizzazione dei progetti con tutti i dettagli che pubblicheremo prima possibile; poi ci attiveremo al più presto per la messa in opera.
Intanto sul nostro nuovo sito ufficiale (www.redblueeagleslaquila1978.com) potrete vedere le foto del Parco come è al momento e seguire da vicino tutti gli sviluppi della nostra iniziativa. Al giorno 29 dicembre 2009 i gruppi e le Curve Ultras che hanno già aderito alla nostra iniziativa sono:
ASSOCIAZIONE SPORTIVA GUBBIO 1910 CLUB FEMMINILE
ULTRAS PANTHERS FANO 1977
GIOVANNINI S.N.C. (un Ultras Curva Sud Roma)
I CANI SCIOLTI DI LECCE
ULTRAS CRIPS 1988 CASERTA
ULTRAS FEDAYN BRONX CASERTA
ULTRAS SETTORE SUD CASERTA
ULTRAS FOREVER ATALANTA
ULTRAS CURVA SUD BENEVENTO
ULTRAS RIZLA GROUP – MOSCIANO
ULTRAS U.T.S.B. CASSINO
ULTRAS RAVELLO CASUAL FIRM SA 1919 – AMALFI
ULTRAS BEVI & SCOLA VADESE 1985
ULTRAS TESTE QUADRE REGGIO EMILIA
ULTRAS CURVA NORD ANCONA
ULTRAS COLLETTIVO INC UDINE
ULTRAS GRANATA PONTEDERA 1979
ULTRAS BOYS CASALE
ULTRAS GUADALUPE ROMA
ULTRAS BAD BOYS MONOPOLI, ARMY KORPS MONOPOLI E U8 – ULTRAS … E OLTRE. II EDIZIONE, MONOPOLI 4 – 5 LUGLIO 2009. TORNEO ULTRAS DI CALCETTO PER L’ABRUZZO. (TIFOSERIE PARTECIPANTI: Albinoleffe, Bari, Casale, Casarano, Chieti, Diffidati d’Italia, L’Aquila, Latina, Manduria, Matera, Melfi, Milan, Monopoli, Pro Sesto, Reggina, Salernitana, Taurisano, Termoli, Trani, Viterbo).
ULTRAS TRICASE 1992
ULTRAS RUM BOYS TRICASE 2006
ULTRAS ALTA QUALITA’ MATERA
ULTRAS CURVA EST RIMINI
ULTRAS CURVA SUD CATELLO MARI CAVA DE’ TIRRENI
ULTRAS COLLETTIVO CHI BURDEL CESENA
ULTRAS CURVA OVEST SPAL FERRARA
ULTRAS RIONERO “VECCHI TEMPI”
ULTRAS CURVA NORD CAMPOBASSO “ MICHELE SCORRANO “
ULTRAS POINT IMOLA “FABRIZIO FAVILLI”
ULTRAS SANTEGIDIESE
FASANO ULTRAS
ULTRAS GRADINATA SUD SAMPDORIA

Al momento la cifra raccolta è pari a € 33.196,64.

Altri gruppi Ultras si stanno adoperando alla raccolta fondi e saranno prossimi al versamento.
Raccomandiamo a tutti di precisare il nome del gruppo di appartenenza, per noi è importante saperlo.
I risultati verranno aggiornati periodicamente: su internet, giornali sportivi e riviste ultras.
Ringraziamo tutti i gruppi e le curve Ultras che hanno già aderito e tutti quelli che lo faranno prossimamente.
IL VOSTRO GESTO NON SARA’ MAI DIMENTICATO
PER SEMPRE ULTRAS

NON E’ FORTE CHI NON CADE MA E’ FORTE CHI CADE E SI RIALZA
L’AQUILA RIALZATI E TORNA A VOLARE
RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978

Conto Corrente: numero 2235 presso la Banca di Credito Cooperativo di Roma Agenzia di Sassa (L’Aquila) numero 73;


Codice Iban: IT 25 V 08327 03601 000 000 00 2235

Intestazione: Caruso Pasquale Giuseppe – Di Filippo Emilio – Iannini Andrea – Pace Antonello – Tinari Paolo.

Causale: FONDI PRO – TERREMOTO – RED BLUE EAGLES L’AQUILA 1978.

Nr. di telefono: 339/5363332 Paolo – 349/5877022 Pasquale.

E-Mail: direttivo@redblueeagleslaquila1978.com

7 gennaio 2010

Comunicato ufficiale TM UFV Viareggio

ASSENZA FORZATA

IN SEGUITO ALLE ULTIME DIFFIDE ARRIVATE, CHE SOMMATE A QUELLE GIA’ IN ESSERE FALCIDIANO DI FATTO L’INTERO ZOCCOLO DURO DELLA TIFOSERIA, NOI GRUPPI ORGANIZZATI DELLA CENTRALE SIAMO OBBLIGATI, NOSTRO MALGRADO, A COMUNICARE LA SOSPENSIONE DELLA PRESENZA ULTRAS AL SEGUITO DELL’ESPERIA VIAREGGIO, IN ATTESA DELLA FINE DEI PROVVEDIMENTI.

IN RISPETTO ALLA NOSTRA TRADIZIONE E AI NOSTRI IDEALI, SI INVITA CHIUNQUE NE SIA IN POSSESSO, A NON INDOSSARE MATERIALE DEI GRUPPI AL SEGUITO DELLA SQUADRA , NON SARANNO INOLTRE TOLLERATI STRISCIONI AUTORIZZATI IN CENTRALE, O COMUNQUE PEZZE ATTACCATE AL NOSTRO USUALE POSTO DELLA VETRATA.

UN ULTIMA COSA PER CHI E’ ENTRATO NELLE NOSTRE CASE NEL CUORE DELLA NOTTE, PER CHI SCRIVE QUOTIDIANAMENTE SU DI NOI SOLO VELENO E AI TANTI FALSI MORALISTI CHE VOMITANO GIUDIZI NEI NOSTRI CONFRONTI...NOI NON CAMBIEREMO, NON CI ARRENDEREMO, IL NOSTRO STILE DI VITA NON ACCETTA DIFFIDE...CONTINUEREMO A RICORDARE E RENDERE ONORE AL NOSTRO FRATELLO NICOLA COME OGNI ANNO E A LOTTARE A TESTA ALTA CONTRO IRRAZIONALI DECRETI ANTIVIOLENZA, ASSURDI DIVIETI E TESSERA DEL TIFOSO .ULTRAS ITALIANI NON MOLLATE !!!.
NE PENTITO NE DISSOCIATO ESSERE ULTRAS… E’ IL MIO REATO

NICOLA SEMPRE CON NOI !!!

U.F.V. 84 T.M. 97