30 agosto 2020

2° MEMORIAL FRANCHINO VIVE

 
È stato difficile, ma anche quest'anno ci siamo riusciti grazie ai nostri Fratelli Lancianesi;
la voglia di ricordare Franchino è stata più forte di un virus che ha messo in ginocchio tutto il mondo.
Avremmo voluto essere a Lanciano in occasione di altri eventi e con Franchino presente.
Franchino: un Amico, un Fratello, un Ultras vero.
Sicuramente un esempio per tutto il mondo Ultras e un valore aggiunto per chiunque abbia avuto l'onore e la fortuna di conoscerlo.
Le emozioni in questi due giorni rimarranno indelebili nei nostri cuori e rafforzeranno il ricordo del nostro amato Fratello.
Un enorme e speciale ringraziamento va al gruppo FNT e alla famiglia di Franchino per averci reso partecipi e fatto sentire come ogni volta a casa.
Infine un grazie particolare a tutti i gruppi Ultras presenti per aver condiviso insieme il ricordo di Franchino.
BISCEGLIE&LANCIANO.
🔴FRANCHINO VIVE⚫
ULTRAS BISCEGLIE
PER I NOSTRI VALORI⚫🔵

Comunicato Curva Nord Trieste

 

Comunicato Scioglimento Brothers Melfi

 

28 agosto 2020

NO REPRESSION DAY

Domani alle ore 19.00 un incontro da non perdere a Leporano (Taranto). Il "No repression day" vera intervenire gli avvocati Giuseppe Mili e Francesco Nevoli per parlare della cosidetta "sicurezza" e degli esperimenti sociali. Accanto a loro ci saranno rappresentanti dell'Osservatorio repressione, dell'ACAD e di Antigone per parlare non solo dei diritti allo stadio ma anche nella società. Riccordiamoci 20 anni fa lo striscione premonitorio "Oggi per gli ultras, domani per la città", nel 2020 è una realtà con il Daspo Urbano. Ne parlo nel mio libro nel capitolo sulla repressione e ne parleranno domani sera a Leporano.

5 agosto 2020

Comunicato Orgoglio Grigio Alessandria

Con un lungo comunicato Orgoglio Grigio ha reso noto che l’associazione ha deciso il suo scioglimento.

Questo il testo diffuso.

“L’Associazione Orgoglio Grigio Alessandria comunica che in data 25 giugno 2020 ha proceduto al suo scioglimento definitivo.

Siamo giunti a questa difficile decisione dopo un lungo e vivace dibattito interno ma crediamo che sia la soluzione migliore: da diversi anni, complici fattori interni ed esterni, il 90% delle nostre risorse erano rivolte all'organizzazione delle trasferte al seguito della squadra; attività molto importante ma la nostra associazione era nata con altri scopi e finalità che ultimamente non siamo riusciti a sviluppare.

Inutile stilare il lunghissimo elenco di iniziative extracalcistiche che Orgoglio Grigio ha organizzato in questi 17 anni di attività, ci limitiamo a ricordare che siamo nati per far tornare la Maglia Grigia e l’Unione Sportiva Alessandria Calcio 1912 in campo dopo un rovinoso fallimento e ci siamo riusciti a prezzo di lunghe e serrate battaglie sportive ed istituzionali.

Per molti anni siamo stati un soggetto importante nel collegare e/o unire società, istituzioni e tifoseria però negli ultimi 3/4 anni abbiamo l'onestà di ammettere di non essere riusciti ad incidere sulle strategie societarie e di non essere riusciti a convogliare la maggior parte della tifoseria su obiettivi comuni.

Pertanto, riteniamo giusto chiudere questa bellissima esperienza che resterà comunque nella storia del tifo organizzato ad Alessandria ringraziando tutti coloro che dal lontano 2003 hanno partecipato e/o collaborato a vario titolo alla buona riuscita delle molteplici iniziative realizzate e informiamo altresì che resterà comunque attivo il nostro sito internet www.orgogliogrigio.it come memoria storica “virtuale” della nostra Associazione.

Cogliamo l'occasione anche per ringraziare tutti gli iscritti dell'Associazione, i gruppi della Gradinata Nord e i Club con i quali abbiamo collaborato efficacemente in questi lunghi 17 anni.

Precisiamo che alcuni esponenti dell’Associazione ormai sciolta sono già all'opera per creare un club/organizzazione che gestirà in futuro le trasferte al seguito dell’Alessandria Calcio e di cui verrà data ampia diffusione non appena ciò sarà formalizzato.

Naturalmente, eravamo siamo e resteremo sempre tifosi grigi, nella buona e nella cattiva sorte.

NOI ABBIAMO I GRIGI NEL CUORE”.

3 agosto 2020

Comunicato Curva Est Rimini

ROTA CI SEI O CI FAI?
Abbiamo appreso anche con un certo sollievo la fine dell’era Grassi, un presidente con il quale non si è mai trovata una sintonia. Ma non immaginavamo che Grassi avrebbe ceduto il Rimini, a quanto pare, a un “primo che passa”, come effettivamente aveva detto tempo fa.
La conferenza stampa di Alfredo Rota è stata imbarazzante, priva di qualsiasi contenuto o programma, piena di contraddizioni, e alla luce dei fatti successivi si è rivelata una specie di televendita.
Già ci era parso strano che nel giorno dell’insediamento venisse detto che se arrivava qualcun altro si sarebbe fatto da parte. Il fatto che poi sia stato ribadito due settimane dopo ha lasciato tutti – non solo noi da quel che leggiamo – molto perplessi. A Rimini ne abbiamo viste tante, pensavamo di averle viste tutte, ma un presidente che compra la squadra (“in un blitz in 48 ore”) e sarebbe disposto subito a rivenderla (guadagnandoci, magari) ci mancava.
Siamo ormai arrivati ai livelli più bassi della nostra storia e siamo ancora una volta molto stupiti del silenzio del sindaco e dell’assessore di fronte a questo indegno teatrino, di questo ennesimo scempio dei colori biancorossi (“ci è sembrata una persona decisa”, si sono limitati a dire: e per fortuna!). Tra una settimana partiamo per il ritiro. Ma il Rimini non esiste. Non si era mai visto neanche nei peggiori fallimenti.
Chi vuole la proprietà del Rimini ha una responsabilità sociale di fronte alla città e alla tifoseria. Ci facciamo custodi di questa responsabilità e pretendiamo chiarezza, avvertendo che siamo leali e costruttivi con i limpidi che vogliono il bene del Rimini, ma diventiamo cattivi quando i pescecani si avvicinano per trattare il nostro amore come se fosse il loro bottino.
Il Rimini si prende per passione non per speculazione.