27 maggio 2021

Comunicato Curva Nord Milano 1969

Ringraziamo prima di tutto Antonio Conte per il grandissimo lavoro svolto alla guida di una squadra che rimarrà per sempre nel Cuore di tutti gli interisti.
Il suo compito è stato chiaro sin da subito: farci tornare a vincere. E così è stato. Obiettivo raggiunto.
Capiamo le sue scelte ma non possiamo rimanere ciechi a fronte delle ragioni a noi esposte.
Come da più parti trapelato infatti, ieri una rappresentanza della Curva ha avuto un incontro chiarificatore con l’attuale dirigenza.
Ne è saltato fuori quello che tutti già sanno. Nessuna novità.
Bisogna fare dei sacrifici ma non si smantella niente. Il virus che ha travolto il mondo inevitabilmente ha dovuto rimodulare anche le prospettive delle società di calcio.
Diamo quindi piena fiducia alla dirigenza dell’Inter, composta da persone competenti e qualificate, per poter far sì che l’Inter si ripresenti ai nastri di partenza per la stagione a venire con tutte le carte in regola per poter ambire alla seconda stella e a far bene in Europa.
Non abbiamo parlato con la proprietà ma altresì siamo certi che, fino a quando Marotta e Ausilio saranno in pista, le ambizioni dell’Inter rimarranno immutate.
Quindi chiediamo a tutti i tifosi di non cadere in isterismi (ammettiamo noi stessi di essere stati tra i primi a vivere momenti emotivamente complicati) e di rimanere fiduciosi.
Qualora poi le azioni della proprietà si discostassero da quanto “pattuito”, ci comporteremo di conseguenza.
Pretendiamo e pretenderemo sempre rispetto verso la tifoseria e la storia del club. Ieri è già il passato, il futuro è sempre da conquistare. Non si vive di rendita e non faremo sconti a nessuno.
L’INTER SIAMO NOI TIFOSI
Curva Nord Milano 1969″

22 maggio 2021

Napoli, la Curva A con Gattuso: «Applausi solo a lui e alla squadra»

 

«Siamo giunti, finalmente, al capolinea di una stagione calcistica che verrà ricordata come l'unica con l'assenza della componente più importante del calcio: il tifo.

Infine applaudiamo la squadra, che ha avuto la maturità di schierarsi dalla parte giusta!»

Restano ugualmente fondamentali i comportamenti ed i valori di chiunque rappresenti la nostra maglia dentro e fuori il terreno di gioco» si legge. (ilmattino.it)

Su altri giornali

LE PAROLE DI CARLO ALVINO. Sembra quindi avere idee chiare Gennaro Gattuso in vista di quest’ultima partita, almeno secondo quanto riportato da Carlo Alvino. “Napoli-Verona sarà l’ultima panchina azzurra domani per Gattuso che vuole chiudere alla grande la sua avventura napoletana. (CalcioNapoli1926.it)

Nicola Sansone, attaccante del Bologna, nel giorno della sfida contro la Juventus ha rilasciato alcune dichiarazioni ai. Kevin Malcuit saluta la Fiorentina via social dopo sei mesi di prestito via Napoli senza grandi risultati e con pochissime. (Tutto Napoli)

Dusan Vlahovic voleva assolutamente battere il Napoli, ha fatto il diavolo a quattro per segnare al collettivo azzurro che però, con un netto due a zero, ha regolato agevolmente la pratica Fiorentina. In campo la situazione è ben diversa…. (CalcioNapoli1926.it)

In caso di vittoria e quindi qualificazione, il grande annuncio potrà essere realtà già domani? Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Massimiliano Allegri (@max_allegri_official). Quale sarà l’esito di Napoli-Verona e dunque il destino dei partenopei? (Yeslife)

Accostato a tutte le big d’Europa, a ‘Kiss Kiss Napoli’ il giornalista Ciro Venerato ha svelato il suo futuro: “Allegri è la prima scelta del Napoli, c’è l’accordo a 4 milioni di euro. Calciomercato Napoli, accordo e firma: intrigo Allegri-Spalletti, che annuncio. (DirettaGoal)

Da quando ha avuto l’organico completo a disposizione, il tecnico ha fatto girare alla grande la squadra, forte di un ottimo collettivo e di eccellenti individualità. (Europa Calcio)

Comunicato Ultras Venezia Mestre

 

20 maggio 2021

Comunicato Curva Nord Perugia

 

Comunicato ; Cura Montagnani

 

Comunicato: Curva Nord Terni

 

Comunicato Curva Nord Ancona

 

La Curva Nord Ancona si ritrova oggi a dover analizzare una situazione molto lontana dalle aspettative che questa società ha più volte espresso, a partire dal progetto INESISTENTE,
fino ad arrivare ad una programmazione a lungo termine che non c’è mai stata.
Tutta questa situazione non può essere riconducibile solo ed esclusivamente alla squadra che la domenica scende in campo e che da 2 anni a questa parte ci sta facendo fare figure di merda a destra e sinistra.
Noi siamo L’ANCONA, noi meritiamo una squadra degna della nostra storia.
Siamo stanchi e non tolleriamo più la presunzione di chi è il fautore dell’ennesimo scempio.
Signor Marconi non ci sono alibi, questa volta ha avuto tutte le agevolazioni possibili ed immaginabili come mai successo in passato dall’amministrazione comunale, ha potuto fare e disfare a suo piacimento, senza che nessuno proferisse mai parola per non urtare la sua sensibilità.
I risultati parlano chiaro, due promozioni che ci hanno portato all’eccellenza nel suo palmares, per noi un atto dovuto. Ha sempre badato più a cantarsele e suonarsele con l’unico fine di salvaguardare la sua figura e dove la sua immagine veniva offuscata, via allenatori, via giocatori, per arrivare alla sfida aperta portandoci chi non ci doveva portare, ci piange il cuore ma anche stavolta avevamo ragione noi e lei lo sa benissimo…
Non c’è mai una presa di responsabilità vera, si tende sempre a scaricare le colpe, una volta è la squadra, una volta il mister o un’altra il DS.
La realtà è che tutte queste componenti sono solo una conseguenza dell’unico e vero responsabile, lei SIGNOR MARCONI.
Potremmo continuare a lungo ma pensiamo che i fatti parlino da soli e ad elencarli ci faremo ancora del male; riteniamo semplicemente CHE LEI SIA UNA PERSONA NON FATTA PER NOI E PROBABILMENTE NOI NON LO SIAMO PER LEI.

Noi siamo la Curva, giudichiamo quello che vediamo e ci siamo rotti il cazzo di questo scempio e di questa continua ricerca di alibi, che non porta a niente di buono, se non alla totale confusione e a pagare è l’immagine della nostra squadra e della nostra città.
Non è possibile che Ancona capoluogo di regione non riesca a stravincere una cazzo di eccellenza quando i proclami, I SUOI PROCLAMI, sono quelli di ritornare nel calcio che conta.
Certe prestazioni lasciano l’amaro in bocca, ma siamo certi che non verranno più tollerate non c’è grinta, non c’è mordente, non c’è anima…questa maglia va indossata con altro animo!
Farete bene a capire in fretta questo messaggio voi che scendete in campo perché il tempo a disposizione ormai è terminato e con questo anche la pazienza…mettete da parte i vostri battibecchi da bambini e cambiate rotta da subito non ci sono altre alternative.

Curva Nord Ancona

15 maggio 2021

Derby: La coreografia giallorossa: “Daje Roma”

Da Twitter ASRoma

💛 #InsideTheDerby ❤️ 🟨 Ecco la coreografia con cui vi sentiremo più vicini in questo #RomaLazio 🟥 𝘿𝘼𝙅𝙀 𝙍𝙊𝙈𝘼 𝘿𝘼𝙅𝙀 #ASRoma

Coreografia Roma - Lazio

 

Nella settimana del derby, in scena questa sera alle 20.45 all’Olimpico, la Roma aveva lanciato l’iniziativa “Inside the Derby” con la possibilità per i tifosi di acquistare il biglietto, riempire virtualmente lo stadio e sostenere la squadra. E il supporto dei romanisti non si è fatto attendere.

Oggi, a circa due ore dal fischio d’inizio, il club giallorosso ha svelato su Twitter la coreografia “con cui vi sentiremo più vicini”: in Curva Sud campeggia la scritta “Daje”, rossa su sfondo giallo, e “Roma”, gialla su sfondo rosso.

fonte:  Gazzettagiallorossa.it

 

12 maggio 2021

Comunicato Curva Sud Vicenza

 

Salvezza doveva essere e salvezza è stata… Potremmo concludere con queste poche righe il nostro comunicato, ma non daremmo il giusto peso e il giusto merito a questi ragazzi, che in più occasioni hanno dimostrato di avere questa “R” cucita sul cuore, sopperendo spesso ad una diversa qualità con ardore e grinta. Sicuramente il finale di stagione non è stato dei più entusiasmanti, non tanto per i risultati (la dura legge del calcio la conosciamo benissimo) ma perché è sembrato mancare in alcune partite quel “essere LANE” che ci ha galvanizzati anche di fronte alla sconfitta. Questo però non può e non deve cancellare un’ impresa per nulla scontata ed il ringraziamento a tutta la squadra, allo staff e alla dirigenza è più che dovuto. Un plauso speciale va al nostro mister che in più occasioni è riuscito a tenere il timone dritto ed il morale alto anche in mezzo alla tempesta, tra infortuni, positivi al covid e risultati che tardavano ad arrivare. Per noi purtroppo sarà comunque un anno da dimenticare, con molte gloriose bandiere biancorosse scomparse ed una pandemia che, con gli stadi chiusi, non ci ha permesso di vivere il calcio come noi lo intendiamo. Passione, emozione e calore sono sentimenti che rendono questo sport migliore e la nostra illusione è che questa situazione surreale sia stata veramente da monito per i vertici del nostro pallone, ricordando a loro come il calcio senza di noi sia il nulla. Gli stessi vertici che insieme ai boss del calcio europeo ed internazionale hanno usato spesso frasi come: “Il calcio è di tutti” , “il calcio è della gente”. Hanno usato la nostra passione come arma contro una follia chiamata superlega ma di cui ben presto si sono dimenticati, partorendo un obbrobrio chiamato Coppa Italia 21/22. Ora però torniamo a noi e all’augurio di poter risalire al più presto tutti insieme su quei mitici gradoni, per poter diventare nuovamente il dodicesimo uomo in campo e trascinare ancora i nostri colori ad altre entusiasmanti imprese. Alla proprietà auguriamo invece di continuare a lavorare con serietà e caparbietà, convinti che la nostra fame di successi sia anche la loro e che insieme si possano scrivere nuovi e più affascinanti capitoli di questa gloriosa storia chiamata LANEROSSI VICENZA . Un ultimo pensiero lo vorremmo dedicare con sincera amicizia ai nostri fratelli di Pescara e Reggio Emilia. Purtroppo questa stagione non ci ha permesso di vivere appieno la nostra voglia di stare assieme ed il campo è stato altrettanto spietato… Ma l’augurio è che superiate al più presto questa annata maledetta e torniate a calpestare palcoscenici più importanti insieme a noi. Saremo qui ad aspettarvi!!!

 
CURVA SUD VICENZA

10 maggio 2021

Striscione Curva Nord Bari


 

Comunicato Direttivo Ultras Salerno

 

Comunicato Taranto supporters

No non conta solo che il pallone rotoli, non può contare solo quello e non basta a giustificare qualsiasi nefandezze accada.
Lo striscione pubblicitario apparso oggi allo Iacovone è un insulto ai morti causati dall'inquinamento che quotidianamente questa città piange, ai bambini ammalati a causa dei veleni respirati e non sarà certo una promozione in terza serie a cancellare tutto questo.
Acciaierie d'Italia, ArcelorMittal, Ilva o Italsider che sia poco cambia, quell'azienda è un cancro che uccide la nostra città da oltre 60 anni, una malattia che ha distrutto il tessuto socio economico e che ha ridotto sensibilmente l'aspettativa di vita dei tarantini.
Invitiamo la società del Taranto a rimuovere immediatamente quello striscione dalla gradinata, non c'è ragione economica che tenga, e di sostituirlo con un più consono TARANTO LIBERA.
Siamo pronti a lanciare una raccolta fondi per acquistare uno spazio pubblicitario allo Iacovone, cosa che abbiamo fatto già in passato.
Pretendiamo da chi gestisce la nostra squadra del cuore il rispetto che meritiamo, come tifosi e come cittadini di Taranto.

Taranto Supporters

7 maggio 2021

Cpmunicato Supporters 1999 Alessandria U.S.

 

Ci risiamo!
L’ennesimo colpo a quel poco che rimane del calcio, ma soprattutto alla passione dei tifosi (e per tifosi si intendono quelli che ancora si recano allo stadio per sostenere una maglia ed una fede che va al di là di vittorie e “top player”) è stato dato escludendo le squadre di serie C e D dalla Coppa Italia; se c’era una speranza che i colletti bianchi del calcio italiano potessero dare seguito alle belle parole che avevano usato per descrivere il disastro Superlega, ancora una volta ciò è stato smentito prendendoci pure per idioti.
Eppure questi personaggi in giacca e cravatta, pochissime settimane fa, si erano riempiti la bocca con parole e frasi come “passione” “il calcio è dei tifosi” “valori popolari” etc… mentre adesso vanno a deformare completamente una competizione che già era falsata in precedenza in quanto, seppur aperta alle squadre di leghe inferiori, era raro vedere una di queste arrivare in fondo proprio perché era costruita per agevolare le solite 5/6.
Impensabile dalle nostre parti arrivare ad una riforma della Coppa sullo stile inglese, dove si parte con sorteggio integrale tutte allo stesso tempo: Manchester United ai nastri di partenza assieme al Leyton Orient, sfida al primo turno tra Chelsea ed Arsenal oppure un Bradford City che ne rifila 4 ai “blues” allo Stamford Bridge!!!
Da noi sarebbe troppo rischioso permettere che la Juventus possa già essere eliminata da un Inter (o viceversa) già ad agosto e magari rischiare di avere una finale come Catanzaro-Catania! Alle TV questo non sarebbe gradito e di conseguenza non allargherebbero i cordoni della borsa!
Ma se non bastasse il discorso “romantico”, affrontiamo quello esclusivamente economico: quanti club sono in pessime condizioni finanziarie (club anche storici ma caduti in disgrazia nelle paludi di serie C e D) che già a giugno non sono in grado di iscriversi ai campionati? o se lo fanno, magari poi non arrivano a fine stagione con tutti gli strascichi di stipendi non pagati, debiti con i fornitori e così via fino al fallimento? Tanti, troppi, ogni stagione lo vediamo; eppure se si adottasse il sistema inglese dove la squadra più forte gioca a casa di quella più piccola molti di questi problemi sarebbero risolti!
Una partita Taranto-Milan per esempio, sarebbe da “tutto esaurito” e porterebbe nelle casse societarie liquidità importanti per affrontare meglio la stagione, visto che per le società di serie C non ci sono i denari dei diritti televisivi (se non qualche briciola).
Nulla di tutto questo viene preso in considerazione, a loro interessa solo offrire l’ennesima finta finale fatta in Arabia Saudita tra Milan, Juventus, Inter o Roma, per accaparrarsi gli ascolti di quei finti tifosi che ancora credono che quel mondo sia il Calcio.
Noi non ci staremo mai, per questo diciamo incondizionatamente NO a questa ennesima pagliacciata ideata da personaggi che nulla hanno a che fare con I VERI TIFOSI.

Supporters 1999 Alessandria U.S.

6 maggio 2021

Comunicato Curva Ferrovia La Spezia

 

LA “CURVA FERROVIA” CHIAMA A RAPPORTO TUTTA LA TIFOSERIA SPEZZINA, alle ORE 12:30 presso L’INCROCIO TRA VIALE GARIBALDI E VIALE FIESCHI.
L’intento più grande è ribadire ancora una volta, che qualunque sia la nostra fine, il nostro supporto NON VERRÀ MAI MENO !
Inciteremo la squadra cercando di condurli alla vittoria perciò la presenza di ogni persona che ha a cuore le sorti della maglia bianca sarà fondamentale, dovrà portar con se tutto l’AMORE e la voglia di VINCERE !
Perché di questo si tratta … VINCERE … una parola, mille significati !
Ciò che questi ragazzi stanno facendo in campionato ha davvero dell’incredibile, la GRINTA, la PASSIONE e la VOGLIA che ogni domenica mettono in campo, non può far altro che renderci ORGOGLIOSI e FIERI !
Ancora una volta, in un anno così difficile, chiediamo la PARTECIPAZIONE di tutti quanti, CHIEDENDO LA MASSIMA PRECAUZIONE E IL TOTALE RISPETTO verso “le normative di sicurezza anti-COVID.
“ FUTURO, PRESENTE, PASSATO ..
DI QUESTA MAGLIA SEMPRE INNAMORATO ! “

 
CURVA FERROVIA

2 maggio 2021

Comunicato Curva Nord Terni


Ultras INTER festeggiano lo Scudetto dopo 22 anni

 

Curva Nord Campobasso : SIAMO ULTRAS NON CRIMINALI!!!

 


SIAMO ULTRAS NON CRIMINALI!!!

SONO ANNI CHE LA REPRESSIONE SI ACCANISCE NEI CONFRONTI DEGLI ULTRAS E VERSO TUTTE LE ALTRE REALTA’ SOCIALI DI DENUNCIA POPOLARE. LA REPRESSIONE E’ UNA VERA E PROPRIA LIMITAZIONE ALLA DEMOCRAZIA, PERCHE’ SI TRATTA DI AZIONI GIURIDICHE ATTE A PERSEGUIRE LA PERSONA SOLO PERCHE’ PRESENTE IN TALI REALTA’ SOCIALI. OVVIAMENTE ANCHE NOI, DEL GRUPPO “CURVA NORD CAMPOBASSO”, ABBIAMO DA RACCONTARE ABUSI E ATTI REPRESSIVI SUBITI DA ALCUNI DI NOI:

LE VICENDE DI VASTO, DOVE LA POLIZIA, NONOSTANTE LE DUE TIFOSERIE NON SIANO ENTRATE MAI IN CONTATTO, HA BEN PENSATO DI RINCORRERE UNO DEI PULMINI PRESENTI FACENDOLO ACCOSTARE PER DISTRUGGERLO, OVVIAMENTE PICCHIANDO I PASSEGGERI A BORDO DEL VEICOLO.

NELLA PARTITA CASALINGA CONTRO IL CESENA, DELLA STAGIONE 2018/19 ABBIAMO ADDIRITTURA SUBITO UN DASPO ALL’INTENZIONE, PERCHE’ IL RAGAZZO IN QUESTIONE, A FINE PARTITA, ESSENDO PRESENTE ALL’INTERNO DEL PARCHEGGIO MENTRE BEVEVA UNA BIRRA, SECONDO LE IPOTESI DELLE FORZE DELL’ORDINE PRESENTI IN QUELL’EVENTO, AVEVA L’INTENZIONE DI LANCIARLA ALLA TIFOSERIA AVVERSARIA, PRESENTE NEL PARCHEGGIO OSPITI ADIACENTE.

NELLA PARTITA CASALINGA CONTRO LA RECANATESE, NELLA STAGIONE 2019/20, UN NOSTRO FRATELLO HA SUBITO UN DASPO PER LANCIO E POSSESSO DI MATERIALE ESPLOSIVO NONOSTANTE NON VI SIANO IMMAGINI O FILMATI CHE LO ATTESTINO ANCHE PERCHE’ REALMENTE INNOCENTE.

DURANTE I FESTEGGIAMENTI DEL COMPLEANNO DEL GRUPPO, SOLAMENTE PER AVER INTONATO DEI CORI DEL CAMPOBASSO INSIEME AI RAGAZZI PRESENTI NELLA STRADA DELLA MOVIDA CAMPOBASSANA, SIAMO STATI VITTIME DI UNA VERA E PROPRIA DIFFAMAZIONE GIORNALASTICA, CHE CI HA DESCRITTO COME DEI VIOLENTI INTENTI A CREARE CAOS E PANICO AI PRESENTI, DEDICANDOCI PERSINO UN SERVIZIO NELLA TELEVISIONE LOCALE E FACCENDOCI ARRECARE DELLE SANZIONI PER VIOLAZIONE DEL DPCM.
DURANTE LA PARTITA CASALINGA CONTRO IL CYNTHIALBALONGA, AVVENUTA CIRCA UN MESE FA, A FINE PARTITA E’ AVVENUTA UNA BARUFFA TRA TIFOSI LOCALI ED UN NOSTRO COMPAGNO HA PRESO UNA DIFFIDA PER PERCOSSE SOLO PERCHE’ SVENTOLAVA UNA BANDIERA NELLE VICINANZE, ESSENDO STATO VITTIMA DI INFAMIE DA PARTE DI “SEMPLICI” TIFOSI.

SIAMO ARRIVATI ALLA CONCLUSIONE CHE BASTI SOLO UN PICCOLO CANARINO DI PASSAGGIO A CUI NON STAI SIMPATICO PER FARTI RITROVARE LA FEDINA PENALE SPORCA SENZA AVER COMMESSO NULLA. LO STADIO DOVREBBERE ESSERE, COME I VALORI DELLO SPORT CI INSEGNANO, UN LUOGO DI AGGREGAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE, MA AD ORA CI SEMBRA SEMPRE PIU’ UN CAMPO DI BATTAGLIA DOVE AVERE PAURA DEI NOSTRI STESSI TUTORI, DI CONSEGUENZA OGGI DOMENICA 02/05/2021 PRESIDIEREMO IN PIAZZA INVECE DI FARLO ALL’ESTERNO DELLO STADIO COME OGNI DOMENICA, PER TUTTI COLORO CHE SONO STATE VITTIME DI ABUSI E PER I NOSTRI AMICI DIFFIDATI.

DIFFIDATI LIBERI!!!
SOLO GLI ULTRAS VINCONO SEMPRE!!!