7 agosto 2006

JUVENTUS CAMPIONE D' ITALIA (INTERISTI BUFFONI D' ITALIA). DI GIOVANNI LORETTA

Cari amanti, come me, della Vecchia Signora, vi invito a prestare attenzione a quanto sto per comunicarvi, perché lo considero particolarmente importante. A spingermi a scrivervi subito è stata la deprimente visione di un manifesto, affisso in una località balneare ed in un paesino vicini al mio, con il quale, qualche particolarmente "geniale" gruppo di tifosi dell’Inter, ha avuto il coraggio(o meglio la bassezza morale) di affermare che " il popolo nerazzurro ringrazia la Figc per avere finalmente fatto luce e giustizia con l’accertamento della circostanza che per anni la dirigenza della Juve ha truccato le partite non permettendo così alle squadre pulite di vincere" e di continuare dicendo che "il popolo nerazzurro augura alla Juve di restare il più possibile nella serie cadetta a giocare, come merita, con squadre come Frosinone e Spezia, in modo da fare un bel bagno di umiltà".
Dopo la lettura di tali disgustose (ed avvilenti per il genere umano) parole, mi sono sentito in dovere di rispondere con la seguente lettera intitolata JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA(Interisti buffoni d’Italia):
" Il sempre più ridicolo popolo nerazzurro, per la buffonata da perdenti realizzata in questi mesi, farebbe bene a ringraziare non la Figc come organismo imparziale ma direttamente il Sig. Guido Rossi ex consigliere di amministrazione e tifoso frustrato dell’Inter(dovrebbe in pratica autoringraziarsi).
Il sempre più "onesto"popolo nerazzurro farebbe bene a chiedere luce e giustizia riguardo al passaporto falso di Recoba realizzato dall’"onestissimo" Oriali.
Il sempre più "pulito"popolo nerazzurro farebbe bene a chiedere luce e giustizia riguardo alle cene tra Facchetti e Bergamo riguardanti, per ammissione del designatore, le griglie arbitrali, nonché riguardo alle telefonate tra lo stesso "brindellone" e Pairetto per conoscere in anticipo gli arbitri di Coppa in cambio di biglietti per le partite.
Il sempre più patetico popolo nerazzurro farebbe bene a chiedere luce e giustizia sulle vendite fittizie ed illecite del marchio dell’Inter da parte del "santo" Massimo Moratti, sulle quali aveva promesso di intervenire duramente la Figc, salvo tirarsi indietro per non ledere gli interessi degli amici.
Il sempre più frustrato popolo nerazzurro deve ringraziare il suo azionista Tronchetti Provera, proprietario della Telecom, se le intercettazioni sono state effettuate in un certo senso.
Il sempre più "verginello" popolo nerazzurro ricordi che quando, negli anni Sessanta, vinceva(l’Inter vinceva?!), lo faceva in modo non del tutto limpido, come testimoniato dalle dichiarazioni di Ferruccio Mazzola sulla somministrazione ai giocatori di sostanze(queste sì) pericolose ed illecite, e dai racconti di molti addetti ai lavori sulle "amicizie arbitrali" di alcuni suoi dirigenti.
Il sempre più miserabile popolo nerazzurro ricordi il misero numero di scudetti che ha vinto negli ultimi 30/ 40 anni(Moggi o non Moggi).
Il sempre più pietoso popolo nerazzurro rifletta sul vero motivo del proverbiale status di perdente di Moratti. Rifletta sul fatto che se, malgrado centinaia di giocatori comprati,decine di allenatori avvicendati e migliaia di milioni di euro(che moralità!) spesi, se, malgrado falsi in bilancio e decreto spalmadebiti, l’Inter non vince sul campo uno scudetto da 17 anni, la colpa è solo dell’assoluta incapacità, incompetenza ed idiozia(vedi gestione dei giocatori) dei suoi dirigenti.
Il sempre più inferiore popolo nerazzurro, prima di accampare le solite meschine scusette da perdente, vada a riguardarsi le partite non affidandosi solo alle moviole ed ai commenti schifosamente antijuventini delle televisioni e dei giornali appartenenti alla Cupola dei Perdenti e scoprirà che se la sua squadra ha perso è solo perché lo ha meritato, perché è più debole, perché è l’Inter.
Il sempre più invidioso popolo nerazzurro ricordi che anche se fosse stato assegnato il rigore nel1998 a Ronaldo, l’Inter non avrebbe vinto automaticamente lo scudetto(la Juve vinceva 1 a 0 ed aveva un punto in più in classifica). Ricordi inoltre che in quel campionato gli errori arbitrali non furono solo pro Juve(basta rivedere Inter- Udinese della giornata precedente allo scontro diretto nella quale furono negati un rigore ed un gol clamorosi all’Udinese). Ricordi che nel 2002 perse lo scudetto quando tutti erano pronti a impiattarglielo e che nella giornata precedente all’indimenticabile 5 Maggio contro il Chievo l’Inter non fu danneggiata in quanto anche in questa occasione usufruì di un errore arbitrale (basta come al solito solo rivedere tutte le immagini).
Il sempre più piagnone popolo interista ricordi che(soprattutto dal 1998, quando il "signorile" Massimo Moratti si è scatenato nel gettare "garbatamente" fango sulla Juve) l’Inter ha avuto più favori che torti arbitrali specie negli scontri diretti: gol di Toldo con azione da Rugby e difesa della Juve buttata dentro la porta al 90°, varie mancate epulsioni in più partite per entrate assassine dovute alla frustrazione o per disperato fallo da ultimo uomo del portiere, gol regolare annullato a Trezeguet dal "nostro" arbitro De Sanctis nella finale di Supercoppa italiana, giocatori non espulsi come Samuel che pareggiano temporaneamente salvo arrendersi al magistrale ed incancellabile capolavoro su punizione di Del Piero per poi chiudere la porta degli spogliatoi alla terna arbitrale(sequestro?!) in modo isterico per l’ennesima umiliazione subita in campo.
Il sempre più becero popolo nerazzurro prima di cercare meschinamente di giustificare le sue cocenti sconfitte parlando di aiuti alle altre squadre vada ad analizzare bene le "sue" partite di quest’ultimo campionato tra le quali quelle contro Cagliari, la Lazio, il Treviso, il Milan e la Juventus.
Il sempre più vergognoso popolo nerazzurro ricordi che in questi due ultimi campionati in cui gli abbiamo inflitto 30 punti di distacco, più che mai le decisioni arbitrali non hanno inciso sulle sorti dello scudetto, come ammesso dalla maggior parte degli opinionisti e dallo stesso Massimo Moratti in una telefonata in cui si complimentava con uno dei designatori.
Il sempre più povero di dignità popolo nerazzurro ricordi che la realtà virtuale creata in questi mesi dalla sua cara "Cupola dei Perdenti"(l’unica Cupola emersa nel calcio italiano anche alla luce di ogni indagine) composta da pseudogiornalisti, magistrati sportivi e non , politici e dirigenti vari tutti uniti dall’odio dei perdenti nei confronti di noi juventini vincenti, è stata, come era logico che fosse, totalmente smentita dalla vera realtà.
Il sempre più ignobile popolo nerazzurro prima di parlare di partite truccate, se proprio non gli basta aver visto le partite, può andare ad analizzare il contenuto delle telefonate intercettate per accorgersi, come farebbe qualsiasi essere dotato di un minimo di cervello, che non esiste traccia di illecito(a differenza che nel caso del passaporto di Recoba).
Il sempre più grottesco popolo nerazzurro, che ha assistito miseramente con avida fame di vendetta al processo farsa che si è svolto in queste settimane, processo da bar dello sport, senza interrogatori e senza analisi dei filmati delle partite, senza possibilità di difesa e quindi per niente accettabile in un Paese che si reputa civile (e non lo sosteniamo solo noi ma anche tantissimi autorevoli ed imparziali opinionisti e giuristi), rifletta sull’assoluzione degli arbitri e vada a leggere le dichiarazioni del Presidente(Sandulli) e di uno dei componenti della Corte Federale(Serio ,purtroppo solo di nome) che hanno affermato che"il campionato 2004/2005 è stato regolare, non è stato falsato"."non si sono evidenziati illeciti reiterati da parte della Juventus". "non c’era nessun sistema"."non c’era illecito strutturale". "non c’era nessuna Cupola".
Il sempre più perdente popolo nerazzurro vada rivedere il Mondiale vinto dalla Juvitalia (in una finale con ben 8 giocatori della Juve dell’anno scorso) e riflettano sul perché la sua ed altre"squadre di avvoltoi" cerchino ora di acquistare i nostri giocatori. Non avremo mica vinto per l’assoluta supremazia e forza dei giocatori della nostra"mostruosamente" imbattibile squadra?
Il sempre più bieco popolo nerazzurro sappia che accettando la ridicola assegnazione(da parte anche di un avvocato vicino a Moratti) a tavolino del nostro scudetto è caduto sempre più in basso divenendo(dopo essere già stato il pane quotidiano di tutti i cabarettisti italiani) sempre di più la barzelletta del calcio italiano, dimostrando che dopo 17 anni di fallimenti poteva ottenere solo così il tricolore: senza vincerlo.da perdente.
Il sempre più comico popolo nerazzurro sappia che il tricolore, sulle maglie della sua squadra, è spaesato, a disagio perché si trova in un posto in cui non andava da tantissimo tempo e che non voleva assolutamente tornare a frequentare( tanto che vi è stato portato coattivamente).
Il sempre più divertente popolo interista sappia che così adesso potrà forse gioire anche per la vittoria del palio di Siena, del Festival di Venezia, di Miss Italia(già me lo vedo Moratti sorridente con la fascia e la corona da Miss) e lo Zecchino d’Oro(considerando l’età mentale di certi personaggi tra cui il sempre più infantile Mancini: gli infanti perdonino lo sminuente paragone ).
Il sempre più spassoso popolo interista sappia che la frase pronunciata da una massa di ebeti nello slogan pubblicitario che lo riguarda e che impazza in questi giorni danneggia seriamente l’ immagine di chi la pronuncia facendolo cadere sempre più nel ridicolo.
Il sempre più "interista"(mi scusi per la peggiore delle offese) popolo nerazzurro sappia che questi ultimi due scudetti che abbiamo vinto meritatamente in campo a suon di record(stando sempre in testa per 76 giornate e totalizzando 91 punti nell’ultimo torneo) noi Juventini li abbiamo festeggiati, ce li siamo goduti e continiamo e continueremo a goderceli.
Sappia che i nostri scudetti sono per noi sempre 29 perché a noi interessa il calcio giocato e non le porcate.
Sappia che il campo ha detto che i Campioni d’Italia siamo noi della Juve e che gli interisti potranno fregiarsi solo del titolo di Buffoni d’Italia.
Sappia che se andremo in serie B lo faremo da Campioni, da Vincenti, per eccesso di vittorie e di forza.
Sappia che quello che è successo costituisce una definitiva nostra vittoria morale perché rappresenta una "resa totale" da parte degli avversari che per fermare una leggendaria squadra inarrestabile in campo(che chissà per quanto tempo ancora avrebbe umiliato tutti) sono stati costretti a ricorrere a questa buffonata ,a questa meschinità epocale.
Sappia che noi siamo sempre più orgogliosi perché la Storia dice che siamo stati, siamo e saremo sempre i più forti, il calcio, la JUVE."
Invito gli altri tifosi della Juve, come me, a diffondere tale messaggio (o qualche altro dello stesso tenore) in ogni paese e città d’Italia con affissioni , volantinaggio o ogni altra modalità possibile. Solo così potremo riuscire a fare sentire a tutti la nostra voce ed a fare riflettere i poveri interisti (e con loro molti altri antijuventini che sguazzano in tutto il fango creato in questi mesi) sul perché loro devono vergognarsi mentre noi siamo e saremo sempre più orgogliosi di essere Juventini.