19 giugno 2021

Comunicato Boys Parma 1977 per ritorno di Buffon

 

SOLO PER LA MAGLIA

Vent’anni fa ci avevi promesso che quella maglia di merda non l’avresti mai indossata….
Tre settimane dopo dall’ Australia firmi per i gobbi.
Adesso torni nell’ unico club che ti ha permesso di vincere in Europa.
Dopo tutto questo abbiamo solo da dirti che per noi sei e sarai sempre un piccolo uomo.
Onora la maglia e forza Parma!!!!

Dal 1977 Boys Parma

17 giugno 2021

Comunicato Curva Ovest Ferrara

 

ADESSO BASTA! CI SIAMO ROTTI I COGLIONI!

Questa società godeva di un credito illimitato da parte della città e della tifoseria, un credito che si era guadagnata sul campo in otto anni di gestione oculata e straordinariamente vincente, un credito che però ora sta completamente dilapidando in una manciata di giorni facendo tutto quello che non bisognerebbe fare.

Ne prendiamo atto con grande dispiacere.

Eravamo e siamo disposti ad affrontare assieme le difficoltà del momento sostenendo senza remore anche una squadra fatta interamente di ragazzini a costo zero che col coltello tra i denti andassero a conquistarsi una salvezza in serie B. Non abbiamo mai posto condizioni al rialzo, mai! E men che meno abbiamo mai voluto fare i conti in tasca a nessuno! Abbiamo sempre e solamente chiesto pochissime cose: rispetto per i tifosi e per la nostra storia, chiarezza, entusiasmo; cardini portanti che stanno venendo meno uno alla volta.

Non c’è rispetto per la città e per i tifosi quando si incontrano segretamente acquirenti di cui non si sa nemmeno il nome (Chi sono gli investitori che porta Tacopina?) e non c’è rispetto quando, arrivati ormai a metà giugno, non abbiamo ancora un mister (e di conseguenza un progetto sportivo) e nemmeno una parola sull’argomento, come se tutto fosse normale, come se fosse solo affare dei signori Colombarini e noi dovessimo farci i cazzi nostri in silenzio!

Non c’è chiarezza nel momento in cui non si dicono le cose come stanno.
Ha ancora VOGLIA la famiglia Colomabarini di proseguire questa avventura?

E qui si arriva al terzo punto: l’entusiasmo.
A noi pare proprio che questo elemento fondamentale per qualunque sana gestione aziendale e sportiva manchi completamente. E parliamo con cognizione di causa, parliamo dopo aver colloquiato con una società dalla quale comunque, nonostante i nostri continui stimoli e pungoli, non abbiamo ricevuto nessun segnale di vita, nessuna risposta concreta, nessun abbozzo di programmazione sportiva, niente di niente.

E quindi adesso basta davvero!
Viste le attuali condizioni societarie (non si sa se ci sarà una vendita o un’acquisizione di soci), visti i tempi (siamo a metà giugno!!!), e alla luce di questo assurdo e perdurante silenzio, PRETENDIAMO IMMEDIATA , ESAUSTIVA E RISOLUTIVA CHIAREZZA.

La famiglia Colombarini ha il dovere di rapportarsi con la città, lo faccia subito (e continui a farlo in futuro!), smentisca queste nostre parole coi fatti oppure ci dica senza giri di parole cosa intende fare.
Se ci sono la voglia e l’entusiasmo per proseguire ce lo facciano sapere, si scusino per questa brutta parentesi, iscrivano con sacrificio la squadra e se ci saranno le condizioni sanitarie e organizzative per tornare a tifare, insieme lotteremo per conquistare la salvezza altrimenti forniremo comunque, anche da fuori, tutto il nostro sostegno.
Se invece entusiasmo e voglia non ci sono più comincino comunque IMMEDIATAMENTE la programmazione sportiva relazionando nel dettaglio dove e cosa intendono tagliare, ingaggino IMMEDIATAMENTE un mister e poi conducano le trattative in modo più trasparente coinvolgendo tifosi, città e istituzioni perché qui, dopo di loro, ci saremo ancora NOI!
E lo facciano rapidamente, in modo che si possa ricordare e raccontare quanto di straordinario è stato fatto e non questa penosa e indecorosa fine.

Il tempo dei comunicati e della pazienza è finito, fateci sapere subito se alla S.P.A.L. ci tenete oppuro no, perché noi ci siamo veramente rotti i coglioni!!!

Curva Ovest Ferrara

7 giugno 2021

Comunicato Curva Ovest Ferrara

 

CHIAREZZA E RISPETTO!

Non vogliamo nulla di più e nulla di meno.
Non si può pensare di incontrare un noto personaggio come Tacopina nel pieno centro storico di Ferrara e poi tacere ai tifosi, alla città e alle istituzioni come se nulla fosse, come se una scelta del genere fosse frutto del caso.
Questa è mancanza di rispetto, non ha un altro nome.
Mancanza di rispetto verso tutto quello che abbiamo dato in questi anni e anche mancanza di rispetto verso l’operato stesso della società che con questo atteggiamento rischia di nuocere soprattutto se stessa.
Questa dirigenza l’abbiamo sostenuta fin da subito, a prescindere dai risultati sportivi che sarebbero arrivati negli anni a venire, perché ha sempre mostrato sensibilità e rispetto verso il valore storico, sociale e culturale della nostra maglia; oggi questa sensibilità e questo rispetto stanno mancando e chiediamo alla famiglia Colombarini di porvi immediatamente rimedio per preservare quella simbiosi società-tifosi che è patrimonio inestimabile della S.P.A.L. e che in queste ore corre il rischio di essere dilapidato.
La S.P.A.L. non è una normale azienda privata, è parte del tessuto sociale di Ferrara, e ogni proprietà che ha deciso di abbandonarla o di prendersene cura, sa perfettamente che è necessario rapportarsi con la città: con i suoi tifosi, con il suo popolo, con le sue istituzioni.

CHIAREZZA E RISPETTO. SUBITO!

Curva Ovest Ferrara