25 settembre 2008

Agguato dopo la partita: 2 ultras arrestati

Fonte: piacenzasera.it

Due ultras arrestati e la posizione di altri due al vaglio degli inquirenti. E' il segnale forte lanciato dalla questura di Piacenza dopo l'episodio di violenza ai danni di un gruppo di tifosi del Rimini, avvenuto martedì sera all'autogrill di Fiorenzuola, al termine della partita del Garilli tra la squadra romagnola e il Piacenza Calcio.

I FATTI - Secondo la ricostruzione della polizia, confermata dai filmati delle videocamere di sorveglianza, quello teso da un "commando" di ultras piacentini ai danni di un gruppo di sostenitori del Rimini è stato un vero agguato. Consumatosi poco dopo la fine del match del Garilli all'autogrill di Fiorenzuola, lungo l'autostrada A1. Otto-nove ultras biancorossi hanno cominciato a picchiare quattro-cinque riminesi a bordo del loro pullmino. Con l'ausilio di alcune catene hanno infranto i vetri del mezzo, ma l'aggressione è stata interrotta dall'intervento di una volante della stradale. Gli ultras hanno intrapreso così una fuga precipitosa, tanto precipitosa da lasciare l'auto di uno degli aggressori aperta con il tagliando dell'ingresso in autostrada. La vettura, intestata a un ultras noto alle forze dell'ordine, ha portato a risalire agli altri. Due giovani di 21 e 22 anni (iniziali rispettivamente I.T. e M.M.) sono stati così arrestati con l'accusa di danneggiamento e lesioni. La posizione di altri due è al vaglio degli inquirenti, mentre proseguono le indagini per smascherare tutti i componenti dello sconsiderato comman