28 maggio 2009

Ultras della Torres assolti per non aver commesso il fatto

Assoluzione perché il fatto non sussiste. Si è conclusa così, dopo quasi sei anni, la battaglia giudiziaria di sei ultras della Torres accusati di aver partecipato agli scontri con alcuni tifosi del Rimini in occasione di una partita a Sassari nel settembre del 2003, quando la Torres militava in serie C1. La sentenza è stata emessa stamattina dal giudice monocratico Antonietta Crobu: accolta la richiesta del pubblico ministero che aveva sollecitano l’assoluzione per tutti. Prima della gara le due tifoserie entrarono in contatto e intervennero le forze dell’ordine per riportare la calma. Sei appartenenti alla tifoseria organizzata vennero denunciati. Per tutti scattò automatica anche la diffida. Per uno, due o tre anni, a seconda dei casi, ai sei tifosi non fu concesso di assistere alle partite interne ed esterne della squadra rossoblù. All’epoca le denunce dei tifosi sassaresi avevano fatto clamore in tutta Italia, perché erano arrivate il giorno dopo la morte di un tifoso del Napoli, in seguito a scontri prima del derby con l’Avellino.

fonte: UNIONE SARDA