5 maggio 2009

La polizia al posto dell’arbitro

Le partite potranno essere bloccate o sospese definitivamente non soltanto a causa di striscioni razzisti.
La vicenda Balotelli, accaduta lo scorso Juventus-Inter del 18 aprile, ha spinto infatti il capo della polizia Manganelli ad intervenire, ed ora le gare, si potranno interrompere anche per via di ululati di sfondo razziale.
La novità è che la sospensione della partita non verrà decisa dall’arbitro, scelta considerata fin troppo “pesante”, ma dall’autorità dell’ordine di pubblico.
In questo modo si vuole evitare il ripetersi del brutto episodio accaduto durante il derby di Roma del 2004, quando la gara fui sospesa per voci di una presunta morte di un bimbo, rivelatesi poi infondate.
La partita incriminata, potrà quindi essere bloccata prima per 5 minuti ed eventualmente definitivamente.


fonte:  Goal.com