18 marzo 2009

Ternana, Che paura al Curi. Parla uno dei 4 tifosi aggrediti domenica a Perugia

Nessuno ci ha difesi

E' ancora scioccato, Alessandro, uno dei 4 tifosi rossoverdi che ha vissuto autentici momenti di terrore, domenica scorsa, all'esterno dello stadio Curi di Perugia. Allora, Alessandro, intanto com'è che vi trovavate a Perugia,visto che la trasferta era off-limit per la tifoseria rossoverde..." Avevamo a disposizione degli accrediti, come altre decine di persone di Terni " . Raccontaci come sono andati i fatti....." Eravamo appena arrivati allo stadio e abbiamo chiesto ad un vigile urbano quale era il botteghino dove si potevano ritirare gli accrediti. Una persona ci ha sentito parlare, evidentemente si è reso conto che non eravamo di Perugia e ha cominciato a seguirci. Noi non riuscivamo a ritrovare questo botteghino per gli accrediti e abbiamo dovuto chiedere altre informazioni ad altri due vigili urbani. Appena ci siamo allontanati dai vigili ci siamo visti circondare da una trentina di ultrà del Perugia, forse erano di più, che hanno cominciato a inveire contro di noi, ci hanno circondato e hanno cominciato a colpirci con calci e pugni. La gente intorno guardava lo spettacolo. I due vigili hanno tentato di fermarli, hanno fatto quel che hanno potuto. Il loro intervento è servito ad allentare l'accerchiamento. A quel punto ci siamo avviati velocemente verso un ingresso ma uno degli ultrà del Perugia mi è corso dietro e mi ha colpito con un pugno violento alla schiena. Io non mi sono nemmeno girato per evitare guai peggiori e ho preferito entrare di corsa allo stadio. Sono stati momenti terribili.Abbiamo avuto una gran paura. Loro erano tantissimi, noi in 4, non potevamo difenderci. In tribuna, vicino a noi, c'erano Papini e Noviello. Dopo abbiamo saputo che la stessa cosa era successa anche a loro." Dentro lo stadio è successo altro? "No, all'interno dello stadio non è successo niente. Anzi con noi gli steward sono stati molto gentili e con i tifosi in tribuna non è successo niente.Anche alla fine della partita non è successo niente". A distanza di 48 ore, Alessandro?..."Dico solo che non auguro a nessuno di trovarsi in quelle situazioni. Sono stati minuti terribili"


fonte: terninrete.it