18 agosto 2008

E adesso cosa dico?

Ho immaginato tante volte a come sarebbe stato il momento in cui avrei scritto sul nostro sito che l’epopea degli Ultrà Lodigiani senza squadra è finita. Che c’è una prima squadra. Che finalmente si riparte, si torna sugli spalti, si torna ad appendere i nostri vessilli, ad accendere le nostre torce e ad intonare i nostri canti di battaglia. Tutto troppo bello per essere vero. Beh, ve lo dico. Pur in maniera ufficiosa (per la FIGC ancora non ci chiamiamo Lodigiani), è tornata la prima squadra della Lodigiani. Sui Comunicati della FIGC Lazio e su qualche giornale che non recepirà le direttive della società ci sarà scritto Stile Casa Calcio. Purtroppo la fusione fra le due società è fallita sul piano burocratico in quanto già l’anno scorso lo Stile Casa Calcio ha fatto un cambio di sede legale e prima del successivo spostamento devono passare almeno due anni. Pazienza. Ma quello che a noi importa è che si riparte. Sulle maglie ci sarà la dicitura Lodigiani, le maglie saranno rosse con bordini bianchi e blu (i veri colori della Lodigiani, con bianco e rosso prevalente), ai giornalisti verrà indicato di scrivere Lodigiani, sui manifesti delle partite apparirà la dicitura Lodigiani. Alla Borghesiana alcuni giocatori si stanno già allenando e a loro viene chiesto il massimo impegno in quanto loro rappresenteranno la LODIGIANI! Si giocherà in Prima Categoria, alla Borghesiana, la mattina alle 11, un orario approvato all’unanimità dal nostro gruppo. Di fatto quindi lo Stile Casa si occuperà della prima squadra, la Lodigiani per quest’anno continuerà a occuparsi del settore giovanile. Ma di fatto una fusione c’è già stata. Per quanto riguarda la sponda Borghesiana ci sta sorprendendo l’immobilismo con cui è stata accolta la notizia e per quello che sembra il disinteresse più totale della dirigenza (ad esclusione di Tonino Ceci che sta dando un contributo fondamentale alla causa), basti vedere il portale della Lodigiani (www.nuovalodigiani.it) che non accenna minimamente al fatto. Nonostante il nostro dedicarci alla prima squadra terremo sempre d’occhio ciò che succede in via della Capanna Murata. Sul versante Stile Casa, a nostra sorpresa, abbiamo trovato la più completa disponibilità e cordialità nei nostri confronti da parte del Presidente Cristian Federici (ex giocatore delle nostre giovanili, nella pagina seguente l’intervista che ci ha concesso) e da parte del team manager Giovanni Ponzo. Basta visitare il portale www.lodigianistilecasa.net al quale, nei limiti, daremo il nostro modesto contributo.

C’è aria di entusiasmo nel gruppo, e già ci si sta dando da fare per la prossima stagione, con rinnovato spirito di gruppo e un’amicizia che è sempre andata in crescendo negli ultimi tempi.

Si comincia il 15 Settembre in Coppa Lazio e il 5 Ottobre in campionato.

Comunque, anche se questa è una vittoria solo a metà che si concretizzerà solo con l’ufficialità FIGC il prossimo anno, sta di fatto che la Lodigiani torna a calcare i campi con le sue divise e con i suoi ultrà al seguito. E quindi ora, con un pò di emozione, voglio riconoscere i meriti di chi ci ha creduto fino in fondo, i meriti di chi non ha fatto morire né la Lodigiani né il nostro gruppo.

Innanzi tutto voglio riconoscere i meriti della dirigenza della Nuova Lodigiani (che a giorni toglierà il Nuova, finalmente!). Una dirigenza che, nonostante le nostre polemiche negli anni ha fatto un lavoro fantastico. Queste persone sono partite dal basso, sono partite con pochi amici che ancora ci credevano e una Borghesiana che era stata devastata dalla Cisco. Quando la Lodigiani ha ripreso a lavorare, nel 2005, la Borghesiana sembrava un lager nazista. Persino la linea del telefono era stata staccata, non c’era rimasto più nulla. E grazie a queste persone è stato ricostruito lo storico vivaio della Lodigiani, e ora abbiamo di nuovo tutte categorie regionali, senza contare gli ottimi risultati della scuola calcio...quindi un bravi a tutte queste persone. Ma all’interno della Lodigiani mi è doveroso fare due ringraziamenti speciali. Il primo lo devo a Tonino Ceci, e questo nonostante le tante battaglie che ci hanno visti contro in questi tre anni. Io so che comunque Tonino è stato una bandiera indiscutibile della Lodigiani e ho sempre saputo che pure lui, quando gli chiedevamo della prima squadra e non sapeva cosa risponderci, gli rodeva il culo perché egli stesso sa cosa vuol dire la prima squadra della Lodigiani. Quindi io spero onestamente che ci si possa scordare delle frizioni passate e si possa andare avanti col vecchio entusiasmo...in fondo tutti si combatte per la stessa causa!

Un secondo ringraziamento lo voglio dare al nostro Giuseppe Malvicini. IL Presidente. E non me ne frega un cazzo che vuole restare come al solito nell’ombra, lo ringrazio e basta. Ha fondato la Lodigiani nel 1972 e l’ha salvata nei momenti più difficili, e in questi ultimi anni ha dato il suo fondamentale contributo per ricostruire tutto, facendo diventare La Borghesiana, come ai vecchi tempi di Italia ’90, un impianto di lusso, la casa della Lodigiani. Grazie, grazie, grazie!

Un ringraziamento anche a quei “vecchi” della Lodigiani che si sono ributtati nella Causa, disconoscendo di fatto la continuità tra Cisco e Lodigiani. Non ho bisogno di fare nomi, chi sa capisce!

Un ringraziamento anche alla dirigenza dello Stile Casa. Non solo per i motivi già citati sopra, ma perché hanno fatto una scelta coraggiosa ad abbinare il nome loro alla Lodigiani nonostante la fusione sia, federalmente parlando, fallita. La dirigenza Stile Casa si sta preparando ad un campionato di vertice e , nonostante i programmi, per quest’anno, avrebbe potuto benissimo continuare per la propria strada, ma nel rispetto della nostra storia, e del nostro gruppo anche direi, non l’hanno fatto.

E infine eccoci! Noi! I vincitori, o almeno i vincitori virtuali. Gli Ultrà Lodigiani 1996. Il gruppo che non si è mai arreso, e che in 4 anni ha dato lezioni di mentalità a tutti. E ora che ripartiamo, vorrei ricordare a quelle teste di cazzo che dicevano di scioglierci, che la nostra esistenza non aveva più senso, che la Lodigiani non sarebbe mai ripartita, che nel gruppo non era più rimasto nessuno, io voglio tanto sapere, ora cosa avete da dire? Veniteci a vedere quando si riparte, venite a vedere quel gruppo che volevate sciolto a tutti i costi, ora se avete qualcosa da dire agli Ultrà Lodigiani avete un luogo, uno stadio, un appuntamento! Ebbene si, io in questo momento voglio respirare, per questo gruppo, un’aria inebriante, splendida, che è l’aria della rivincita. E’l’aria di chi non ha mai mollato e vede finalmente il proprio raccolto all’orizzonte. E’ l’aria di noi idealisti, di noi sognatori che ci abbiamo sempre creduto in questo progetto, così come non abbiamo mai dimenticato l’INGIUSTIZIA che abbiamo subito 4 anni fa or sono. Me la ricordo bene quella drammatica riunione di 4 anni fa alla birreria Marconi, quella in cui abbiamo deciso che il gruppo avrebbe abbandonato quella che già non era più la nostra Lodigiani. Mi ricordo tutto. Chi c’era, tutte le facce, quello che ci siamo detti, e anche la disposizione della tavola. Sembrava l’ultima drammatica riunione del Gran Consiglio del Fascismo prima della fine. E invece no. Abbiamo fatto un patto, rinnovato negli anni, che non è mai stato rotto. E oggi mi posso vantare, anzi, tutti noi ci possiamo vantare, che tutte le persone che presero quelle difficili decisioni, oggi sono tutte di nuovo accanto a noi, con lo sguardo diretto verso il futuro del nostro gruppo. Assieme a delle validissime aggiunte, ragazzi che ci hanno conosciuto e col tempo sono entrati con entusiasmo a fare attività nel nostro gruppo. Un gruppo che ringrazio, personalmente, di esserci sempre stato nei miei momenti più difficili, e credo per tutti sia stato così. Chi mai, in questi anni, si è mai sentito abbandonato dal gruppo? Ve lo dico io, nessuno, perché questo è un gruppo eccezionale, è un gruppo unito, un gruppo di amici. Da oggi questo gruppo verrà ricostituito, cercheremo di allargarlo e di portarlo a nuovi fasti, però cari amici degli Ultrà Lodigiani 1996, ve lo voglio dire: tutti voi, tutti, nessuno escluso, vi meritate il titolo di VECCHIA GUARDIA! Perché, aldilà degli anni di militanza, che senza squadra sono un’infinità, avete sorpassato una fase importantissima del gruppo per avviarne una nuova. Chi verrà dopo vi dovrà guardare con rispetto, perché voi c’eravate quando la Lodigiani non c’era. In tutto questo turbine di emozione, non me ne vogliano per favore gli altri, voglio ringraziare Nikola e Simone, perché sono stati magnifici quanto onnipresenti! Ve lo ricordate, quando nel 2004 siete rimasti a fianco a me, e in molti vi dicevano che vi credevate troppo e non eravate all’altezza? Beh, a suo tempo avete risposto a quelle persone, ma per voi, oggi, rispondono i fatti.

In questi giorni, nonostante la ripartenza della Lodigiani, ammetto che l’umore non era a mille, per cose che non riguardano questo gruppo. Eppure, scrivendo quello che sto scrivendo, con grandissima emozione, sto rendendomi conto che uno dei miei grandi sogni di vita si è realizzato. Già, non ci credo. Forse non ci crederò nemmeno tra un anno quando un comunicato FIGC sancirà definitivamente quello che sta partendo già da quest’anno. Siamo in pochi, in questa vita, a poter dire che un nostro grande sogno si è realizzato. Un sogno figlio di tanta passione e di tante agonie, figlio di una grande ingiustizia e di una grande storia alle spalle, figlio e legittimo erede di una grande squadra e di una tifoseria divenuta ormai storica. Al mondo non viene mai ricordata la massa, non ve lo scordate questo. Al mondo vengono ricordati quei pochi che sanno fare grandi cose. E noi, nel nostro piccolo, a modo nostro, lo abbiamo fatto. Grazie a tutti noi, grazie ULTRA’ LODIGIANI!

E scusate, mica pensate che finisco qua? Voglio invitare tutti, vecchi amici soprattutto, che non ci hanno mai rinnegato, ad unirsi alla nostra festa, e magari passarsi una stagione alla grande con noi. Penso che un evento così grande per noi possa far dimenticare anche vecchi quanto inutili rancori. Penso di aver finito...ah no.......

...ehi, vecchie bagasce della Cisco, voi che siete stati per anni fedelissimi del nostro sito, ci state ancora leggendo??? Fate non bene, ma benissimo! E voglio dirvi una cosa.....ci siamo liberati di voi, e quindi....VAFFANCULO!!!!!!!!!!!!

Stefano – Ultrà Lodigiani

fonte: http://www.ultralodigiani.org