9 aprile 2009

Bologna, ultras pro Abruzzo

Il Casms vieta la trasferta dei tifosi del Bologna a Roma. Gli ultras decidono di devolvere il danaro comunque stanziato per seguire la squadra. E lo trasformano in fondi a favore delle popolazioni martoriate dal terremoto in Abruzzo

Il mondo del calcio continua a manifestare grande solidarietà verso le popolazioni di L'Aquila e dell'Abruzzo martoriate dal terremoto. Stavolta un bel segnale arriva dai tifosi del Bologna.

Gli ultras del club felsineo devolveranno infatti alle popolazioni terremotate d'Abruzzo il danaro accantonato per la trasferta a Roma, negata dal Casms su impulso dell’Osservatorio.

Ci sarà una raccolta, svolta dai volontari dei gruppi ultras agli ingressi del Dall'Ara, in occasione della partita Bologna-Siena.

“Dopo domenica notte - precisano i gruppo organizzati del tifo rossoblù - la trasferta negata è diventata un'altra cosa. E' così che Roma-Bologna ha iniziato a diventare L'Aquila-Bologna. O meglio, Abruzzo-Bologna”.



calciopress.net