22 dicembre 2007

Un altro mondo è possibile

Fonte: folignoweb.it

Un altro mondo è possibile, lo hanno dimostrato gli ultras del Foligno nella trasferta di Cremona, degustazione di prodotti tipici, un bel bicchiere di vino, dolci casarecci e tante risate, ecco il tifo buono, genuino, passionale che tutti noi sogniamo.
Le devastazioni, le violenze gratuite sono solo gesta incivili che vanno criminalizzate e punite in maniera definitiva.
Tutto ciò che è avvenuto a Bergamo,Roma e Taranto non ha niente a che fare con il calcio, i protagonisti di quei episodi sono solo delinquenti che vanno rinchiusi.
Chi si erge ad atti di quel genere va condannato in maniera esemplare e non deve più mettere piede dentro uno stadio, come è già avvenuto in Inghilterra, dove gli hooligans sono stati banditi per sempre.
Sono convinto che questi teppisti sono solo una minoranza, gli altri ultras delle curve d’Italia sono persone civili, che amano il calcio e la loro squadra del cuore, che si sono contraddistinti anche per opere di beneficienza e di solidarietà che vanno riconosciute e premiate. La tifoseria folignate ha deciso che è il momento di passare all’azione, e cercare di cambiare in meglio un movimento che negli ultimi tempi si è deteriorato in maniera pericolosa. Domenica prossima sarà l’occasione per far capire a tutti che il mondo ultrà non è solo tafferugli, bombe molotov e spranghe, ma è anche aggregazione, sensibilità e amicizia, per questo la curva Bucciarelli ha deciso di invitare nel proprio settore i tifosi del Venezia che per motivi di ordine pubblico non possono partecipare alle trasferte e così assisteranno alla partita tutti insieme, un gesto esemplare e unico nel momento peggiore del panorama ultrà