27 dicembre 2007

Sono dieci i tifosi del Taranto nei guai per gli incidenti con la Massese

Fonte: ecomatrix.it

Diventano dieci gli ultras rossoblu nei guai per gli incidenti di Taranto-Massese dell'11 novembre, quando fu ucciso Gabriele Sandri. Nella giornata di ieri gli uomini della Digos hanno denunciato a piede libero un operaio di ventisette anni.

Anche lui ha preso parte alla battaglia che si scatenò sugli spalti dello Iacovone. Gli incidenti esplosero nel secondo tempo e costrinsero l’arbitro a sospendere il match. Ad innescare i disordini fu proprio la notizia della tragica morte del tifoso laziale Gabriele Sandri, ucciso in autostrada dal proiettile sparato da un agente della Polstrada.

Per i disordini due giorni dopo la partita furono arrestate nove persone con le accuse di danneggiamento, violenza e resistenza a pubblico ufficiale aggravata dal lancio di oggetti contundenti. Reati per i quali sono stati già condannati in abbreviato. Tutti furono identificati grazie alle immagini registrate dalle cinque telecamere della polizia scientifica. Per loro è già arrivata la condanna. Stesso iter per l’operaio denunciato a piede libero. La sua identificazione si è rivelata più complicata ed è giunta a oltre un mese dai fatti.