18 dicembre 2007

Niente più stadio per gli ultras "bombaroli"

Fonte: ilquotidiano.it

Carabinieri hanno notificato a due tifosi rossoblù un provvedimento di divieto di accesso a tutte le manifestazioni sportive. Si tratta di due giovani di 23 e 24 anni, due operai sambenedettesi...

Il provvedimento è stato emesso dal Questore di Ascoli in relazione ad un episodio verificatosi lo scorso 25 novembre in occasione della partita Samb-Massese.

Poco prima dell’inizio della gara i due supporter rossoblù erano stati perquisiti dai carabinieri e trovati in possesso di quelli che tecnicamente si chiamano “artifizi pirotecnici”, in soldoni di alcune bombe carta.

Il possesso degli ordigni è stato segnalato all’autorità competente e il Questore ha deciso di firmare il divieto di presenziare a manifestazioni sportive.

Si tratta di due giovani di 23 e 24 anni, due operai sambenedettesi che, per eventuali violazioni delle prescrizioni loro imposte, rischierebbero l’arresto immediato e una multa che, in base alla legge entrata in vigore nel febbraio scorso dopo i terribili fatti di Catania, può andare dai dieci ai 40 mila Euro.

Un provvedimento severo ma importante nel momento in cui la Samb continua a ricevere multe pesanti a causa degli atteggiamenti di alcuni dei suoi sostenitori più calorosi.