6 maggio 2008

ULTRAS VENETI, CORI SHOCK

Fonte: leggonline.it

Un gruppo di ultras del Verona ha più volte intonato il coro "Padre Pio terrone" dagli spalti dello stadio di Manfredonia (Foggia) in occasione della partita giocata domenica scorsa dalla squadra veneta in Puglia per il campionato di C1 girone A. Le offese sono state lanciate sin da quando il gruppo di sostenitori scaligeri, alcune centinaia di persone, è entrato nell'impianto, e sono riprese a fine gara (conclusasi con l'inutile vittoria del Manfredonia per 2-1, retrocesso in C2, mentre il Verona giunto a pari punti con i foggiani disputerà i playout). «Non ci sono parole verso gente così - afferma l'ex azzurro Beppe Signori, vicino da sempre ai frati Cappuccini di San Giovanni Rotondo - provo pena verso queste persone, credo che la migliore cosa sia l'indifferenza. Chi è così imbecille da avere il coraggio di insultare un santo come Padre Pio non merita neanche la ribalta dei giornali».

INDAGINI IN CORSO La questura di Foggia ha avviato indagini per accertare se ultras del Verona calcio hanno gridato offese contro Padre Pio domenica scorsa, in occasione di Manfredonia-Verona, chiamandolo più volte terrone, come riportato oggi da un quotidiano. «Al momento - ha detto il capo di gabinetto della questura, Romagnosi - stiamo cercando di accertare quanto accaduto domenica scorsa». «Certamente - ha aggiunto - saranno analizzati i filmati per cercare di individuare se e chi può eventualmente aver insultato San Pio».

IL SINDACO: «EPISODIO GRAVISSIMO» «A me non risulta ma, se fosse vero, sarebbe un episodio gravissimo che denota grande stupidità da parte di chi l'ha messo in atto». È il commento del sindaco di Manfredonia, Francesco Paolo Campo, sui cori offensivi gridati contro Padre Pio da ultras veronesi in occasione della partita Manfredonia-Verona. «In ogni caso - aggiunge il sindaco - non l'ascriverei nè alla città di Verona, nè alla sua tifoseria ma soltanto all'imbecille che l'ha detto».