5 maggio 2008

ARRESTATI 17 TIFOSI NAPOLETANI

Sono diciassette i tifosi del Napoli arrestati dalla polizia con l'accusa di associazione a delinquere, danneggiamento, detenzione di oggetti per offendere e violenza privata. A tutti e' stato notificato un Daspo di cinque anni. I provvedimenti sono stati presi dalla questura di Firenze dopo i disordini provocati ieri mattina, intorno alle 7, nella stazione di servizio di Montepulciano (Siena) dell'Autosole.
Un testimone inchioda i tifosi del Napoli. “C´era gente che urlava e con il volto coperto da fazzoletti e sciarpe correva verso il pullman dei tifosi della Roma mentre stava per rientrare in autostrada”. Lo racconta il gestore della stazione di servizio Esso dell´area di sosta di Montepulciano sull´A1, Ivo Baracchi, che ieri mattina era al lavoro quando un centinaio di tifosi partenopei ha dato l´assalto al pullman di romanisti. “Non è durato molto - prosegue il gestore -. Comunque saranno stati in quaranta, cinquanta. Avevano anche dei bastoni, e tiravano di tutto contro il bus”.
Alla stazione di servizio manca uno dei secchielli con la sabbia antincendio. “Forse hanno tirato anche quello contro il pullman, non saprei - dice ancora Buracchi -. Comunque non ho avuto altri danni”. Durante gli scontri non c´erano molte persone nell´area di sosta e neppure in autostrada. “Era ancora presto - aggiunge -. Ho chiamato la polizia ma era già al corrente della situazione”. Poi, quando il pullman è rientrato in autostrada, “i tifosi napoletani sono risaliti sulle loro macchine continuando ad andargli dietro”.
L´inseguimento, secondo la polizia, sarebbe andato avanti, in autostrada, per alcuni chilometri. Nel pomeriggio polizia stradale e Digos hanno iniziato ad esaminare i filmati delle telecamere situate nella stazione di servizio, una delle due presenti nell´area di Montepulciano.


CALCIOCAMAPANIA.COM