19 agosto 2021

Comunicato Curva Nord Ancona

 

Curva nord Ancona intende chiarire la propria posizione sull’attuale situazione degli accessi allo stadio.
Per anni abbiamo lottato in prima linea contro leggi e mezzi reppressivi attuati dallo stato e per molte battaglie abbiamo sacrificato la nostra presenza all’interno della curva.
Ora una domanda ci sorge spontanea, a cosa ci ha portato ogni volta l’autoescluderci dallo stadio ???
Abbiamo disertato contro la diffida primo mezzo repressivo e anticostituzionale ma col tempo l’abbiamo accettata.
Abbiamo disertato contro il decreto amato, via strisiconi, megafoni e tamburi ma con il passare del tempo tutta italia si è adeguata a tutto questo, tornando a riempire le curve identificandosi dietro pezze da 2 metri x 2.
Abbiamo lottato e disertato contro la tessera, ma anche lì alla fine tranne qualche eccezione negli anni l’hanno fatta tutti.
Abbiamo fatto e facciamo tante lotte contro chi ci vuole omologare al sistema, ma alla fine abbiamo sempre capito che rimanendo fuori da quel sistema rimanendo fuori dagli stadi facciamo il gioco loro.
Il mondo ultras è cambiato, nei suoi modi e nelle sue forme ma ci sono dei valori a cui crediamo come l’amicizia, l’aggregazione il sostenere la maglia e il rappresentare una città che solo restando su quei gradoni puoi trasmettere e imparare, solo viaggiando ed affrontando certe trasferte puoi capire e viverle non sicurmaente restando a casa.
O tutti o nessuno, Ma dov’erano tutti quando il mondo ultras faceva le sue battaglie ??
O tutti o nessuno, ma dov’erano tutti quando l’Ancona va male, quando ce da farsi 700 km di lunedì sera.
Noi non siamo TUTTI noi siamo ULTRAS siamo quella minoranza che ce sempre stata quando a tutti non importava più nulla.
Non entriamo in merito al discorso greenpass e covid-19 non abbiamo i mezzi e le competenze per farlo ma condanniamo fortemente quelle norme che in quasi tutta Europa sono ormai superate come il distaziamento e l’obbligo di mascherina quando siamo già super controllati e certi di non essere un “pericolo” per la comunità. È una repressione senza un filo apparentemente logico e gratuita.
Ma la curva nord Ancona non si vuole arrendere e proverà ad ENTRARE a MODO NOSTRO sia in casa che in trasferta fin dove ci riusciremo e valutando di volta in volta le situazioni.
Il tempo delle battaglie fuori dal settore a prescindere è finito, è un autogoal che nel tempo non ci ha portato da nessuna parte.

VIVREMO RIUSCENDOCI o MORIREMO PROVANDOCI.

Curva Nord Ancona