28 ottobre 2008

Comunicato CRIPS Casertana

IL COMUNICATO - Questa la nota diffusa dal gruppo 'Crips' nel quale si elencano i motivi della decisione drastica presa dai gruppi organizzati

Diserto perchè: 17 ANNI DI FALLIMENTI possono bastare!
Diserto perchè: da troppi anni la maglia rossoblu è stata infangata da
troppe PSEUDO SOCIETA’ che hanno umiliato la fede della tifoseria senza
ricambiare i sacrifici fatti!
Diserto perchè: la nostra Casertana era quella che faceva la Serie C
inseguendo la B e ci rendeva orgogliosi di seguirla NEGLI STADI
DELL’ITALIA INTERA e non in giro per quartieri o paeselli!
Diserto perché: non credo più alle PROMESSE, voglio vedere i fatti!
Diserto perché: già la serie D mi faceva schifo, siamo retrocessi in
maniera VERGOGNOSA perdendo un play-out già vinto e ora la stessa
società mi chiede di dargli fiducia??!!
Diserto perché: non è stato fatto il massimo per essere ripescati in
serie D quest’estate condannandoci ad un altro anno di UMILIAZIONI.
Diserto perché: NON VEDO UNA SOCIETA’ FORTE E AMBIZIOSA che programma
la risalita in serie C in due anni, ma chiede pazienza ai tifosi!
Pazienza???!!!!
Diserto perché: dov’è la programmazione? Vedo solo IMPROVVISAZIONE!
Diserto perché: tutte le squadre fallite con la Casertana in pochi anni
si sono riprese gli anni persi, arrivando in C o anche fino alla A e alla
B (Catania, Messina, Palermo, Pisa, Ternana, Taranto, Cosenza, ecc.).
Diserto perché: Caserta non si deve abituare a fare la spola tra
Eccellenza e serie D. Solo uno stadio vuoto potrà far capire alla classe
politica e imprenditoriale che Caserta vuole e merita ben altro.
Diserto perché: se la città non è in grado di offrire una Società in
grado di riportare Caserta nel calcio che conta in brevissimo tempo, si
può anche fare a meno di avere una squadra. MEGLIO VIVERE DI RICORDI CHE
DI UMILIAZIONI.
Diserto perché: noi restiamo FUORI DAL CORO!!
CRIPS