18 gennaio 2008

Trasferte vietate per i tifosi del Napoli nelle prossime giornate

Trasferte vietate per i tifosi del Napoli nelle prossime giornate. Lo ha deciso l’Osservatorio sulle manifestazioni sportive riunitosi oggi al Viminale. Dall’analisi delle informazioni acquisite, ha rilevato l’organismo, “é emersa, ancora una volta, l’estrema gravità del comportamento dei tifosi napoletani che ha segnato tutte le fasi della loro trasferta a Milano, sino a creare condizioni di serio pericolo ed estremo disagio per i passeggeri in partenza sia dalla stazione di Milano Centrale che da quella di Firenze, sino alle prime ore del mattino successivo”. L’Osservatorio, dunque, “preso atto che la tifoseria partenopea si è dimostrata completamente insensibile alle ‘aperture’ concesse consentendo loro la trasferta a Milano senza restrizioni, ha condiviso l’opportunità di vietare la loro trasferta nelle prossime giornate, a cominciare da quella di Cagliari, in attesa di auspicabili segnali positivi da parte della componente sana della tifoseria partenopea”. Nei prossimi giorni l’Osservatorio, con propri rappresentanti, andrà nel capoluogo campano per incontrare le autorità locali.
Ennesima azione repressiva da parte dell’Osservatorio nei confronti della tifoseria partenopea. Inspiegabilmente (in senso ironico) era stato concesso loro di seguire il Napoli in trasferta a Milano, partita in notturna e per di più caratterizzata da un’accesa rivalità tra le tifoserie. A completare il quadro di un prevedibile scatenarsi di incidenti, la concomitanza di Arezzo-Salernitana, nel pomeriggio, ragione per la quale diversi gruppi di napoletani si sono incontrati…..con i tifosi granata sul tragitto. Come preventivato , è successo qualcosa , e così l’Osservatorio avrà una ragione in più per impedire la trasferta a Cagliari ai partenopei…..
Cagliari, tifoseria ostile a quella del Napoli, talmente ostile dal giustificare gli scontri al porto in attesa delle navi cariche di immondizia campana. Sì signori! I giornalisti, che da sempre danno la caccia agli Ultras per riempire le loro pagine, altrimenti vuote, hanno detto che quelli incazzati al porto di Cagliari, per l’arrivo dell’immondizia campana, non erano cittadini preoccupati della tutela ambientale dell’isola, bensì facinorosi ultras cagliaritani che si opponevano all’arrivo della spazzatura, perche di origine napoletana (!!!). Chissà , se l’immondizia fosse stata bergamasca o genovese (di sponda blucerchiata) i terribili ultras travestiti da manifestanti , avrebbero fatto salti di gioia accogliendo rifiuti dei propri gemellati.
In tutto ciò : ” Nei prossimi giorni l’Osservatorio, con propri rappresentanti, andrà nel capoluogo campano per incontrare le autorità locali “, Iervolino e Bassolino , tra un vertice per i rifiuti ed un incontro con De Gennaro troveranno il tempo per accogliere questi fresconi dell’Osservatorio!