12 maggio 2001

Napoli-Lazio: 8 arresti e 7 denunce

Sono stati arrestati sette tifosi napoletani e denunciati altri otto in conseguenza dei tafferugli avvenuti fuori dallo stadio San Paolo al termine di Napoli-Lazio (finita 4-2 per i campioni d'Italia). Un totale di 70 supporter azzurri sono stati condotti per accertamenti dalle forze dell'ordine nel commissariato di polizia San Paolo subito dopo gli scontri. I contusi, tutti tra le forze dell'ordine, sono 15 (13 agenti e due carabinieri), medicati in ospedale e dimessi con prognosi che non superano i dieci giorni. Sia durante le operazioni di controllo prima della partita e dell'ingresso allo stadio, sia al termine dei tafferugli, sono stati sequestrati coltelli, bastoni, un paio di forbici ed anche un cinturone porta-pugnale. Durante gli scontri, gruppi di tifosi hanno incendiato e distrutto una Peugeot parcheggiata in via Lepanto, ad un passo dallo stadio.