23 dicembre 2008

ATALANTA-JUVE: TENSIONE DOPO LA PARTITA, UN ARRESTO

I dieci pullman carichi di tifosi bianconeri che hanno assistito alla partita Atalanta-Juventus hanno lasciato lo stadio di Bergamo intorno alle 18.30. Dopo i tafferugli che hanno preceduto la gara, anche al termine ci sono stati attimi di tensione: intorno alle 17.30 circa 500 ultras nerazzurri, in attesa dei tifosi juventini (quelli arrivati in auto e in treno sono stati fatti uscire a scaglioni dall'impianto, mentre i pullman sono stati scortati dalla polizia fino a destinazione), hanno lanciato alcuni petardi all'indirizzo delle forze dell'ordine. Nel pomeriggio un tifoso atalantino, B.F., 30 anni di Bergamo, è stato arrestato dopo la sassaiola contro la polizia avvenuta intorno alle 13 nei pressi della zona di 'prefiltraggio' dello stadio. Il giovane dovrà rispondere di lesioni, resistenza e lancio di oggetti, come previsto dalla normativa per la sicurezza negli stadi. Due agenti sono rimasti contusi (prognosi di otto e dieci giorni), due mezzi delle forze dell'ordine e cinque autobus sono stati danneggiati dal lancio di sassi prima e dopo la partita.

www.repubblica.it