11 dicembre 2008

Tifoso della fiorentina infiltrato...

Riceviamo e pubblichiamo

Vivo a Roma e tifo Fiorentina(a proposito: forza viola!). La sfida Lazio Fiorentina (turno infrasettimanale) non prevedeva la vendita di biglietti per il settore ospiti al di fuori dei patrii confini di Firenze 
Su consiglio di un amico (che saluto, so che mi sta guardando) ho acquistato un biglietto per il settore Sud, adiacente a quello in cui sarebbero stati confinati i miei compagni di ventura (con la S iniziale, visto l’esito del match), convinto che ai tornelli gli addetti al servizio, mi avrebbero concesso di raggiungere “la stanza degli ospiti”: l’accento toscano avrebbe garantito per la fede che osservo.
Dopo alcuni vani tentativi andati a vuoto con alcuni di loro (nel pieno di uno spleen autunnale che donava loro un’espressione malinconica ma ottusa) mi sono rivolto a un commissario di Polizia che mi ha ribadito, palese: non avrai altro settori all’infuori del Sud!
Quando ho accennato al rischio per la mia incolumità, nell’eventualità di un gol metti al noventesimo della Fiorentina, in cui sarebbe stato difficile trattenere l’esultanza, mi ha risposto con una certa sufficienza: “Ma no… sono tutti dei bravi ragazzi.”
La riposta sapeva di battuta inopportuna ed equivale a “chi cazzo se ne frega!”. Ma la sorte mi ha voluto bene quella sera: la Fiorentina ha perso 3a0 e mi sono mimetizzato tranquillamente tra la gente festante (scomparendo sotto le seggiole a ogni gol della Lazio); e fortuna ha voluto che al poliziotto non fosse scappata la battuta “Tanto la Fiorentina oggi perde” perché forse a quest’ora non potrei commentare questo blog (da un carcere in isolamento la vedo un pò difficile).