19 giugno 2009

Venezia: Comunicato Vecchi Ultras: "Investire per lo sport"

COMUNICATO VECCHI ULTRAS:
"VENEZIA
Tra arte, spettacoli e manifestazioni culturali.
Viaggio nella città' piu' lontana all'interesse della comunità!

Potrebbe essere la copertina di un libro dedicato alla nostra città, per ora è solo il titolo di un comunicato che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema a noi più caro: il VENEZIAMESTRE.
Mai come in questo momento di difficoltà lo sport veneziano, ed in particolare l' SSC VENEZIA, ha bisogno di aiuto per sopravvivere e per continuare a far emozionare i propri tifósi!
Abbiamo letto sui quotidiani, i giorni seguenti la salvezza ai Play Out di Sesto S. Giovanni, meritati elogi (anche da parte del sindaco) nei confronti della squadra che; dimostrando professionalità e orgoglio, ha raggiunto l'obiettivo salvezza insperato anche dai più ottimisti.
Beh, senza nulla togliere ai nostri giocatori, crediamo che la costanza e la passione che migliaia di tifosi in questi anni hanno dimostrato nel raggiungere quell'inguardabile impianto sportivo chiamato "STADIO P.L. PENZO", meriti sicuramente altrettanti riconoscimenti!

VENEZIA - l'unico capoluogo di regione a non avere uno stadio che possa definirsi tale.
VENEZIA - l'unica città che si vanta di avere lo stadio più "antico" d'Italia ma che a nessuno interessa veramente, viste le condizioni in cui versa.
VENEZIA - l'unica città che svende impianti sportivi (tra cui lo "storico", almeno per noi, stadio F. BARACCA) ad imprenditori edili per la demolizione definitiva degli stessi e la costruzione di decine di appartamenti.

E logico pensare che una società sportiva in possesso di strutture moderne ed efficienti, in un momento di oggettiva difficoltà come questo, potrebbe attirare maggior interesse su imprenditori o società in genere disposte a rilevarla....ma evidentemente qualcuno ritiene di dover amministrare i nostri soldi in un altro modo.
L'impegno del sindaco nel cercare di "rianimare" la malata SSC VENEZIA è evidente e responsabile, riteniamo però che la soluzione "posticcia" di cedere la società a Mr. GOLBAN non sia (appunto) una soluzione definitiva.
C'è da sperare almeno che questo "anche troppo discreto" personaggio, sia serio e che rispetti gli impegni presi, sarebbe imbarazzante ripetere le figuracce di quest'anno, con la squadra costretta a scioperare minacciando di non scendere in campo!
Come la gestione MARINESE-POLETTI ha purtroppo dimostrato, anche Mr. GOLBAN verrà a Venezia (se verrà a Venezia) solo ed esclusivamente per interessi imprenditoriali non proprio collegati al mondo calcio, una volta esauriti gli interessi "il salvatore della patria" andrà via, che ne sarà della società e dei suoi tifosi?
È giunto il momento che il comune investa anche nello sport!

Siamo stanchi di vedere il nostro denaro continuamente destinato in infiniti restauri milionari e opere urbanistiche inutili che creano costantemente disagi alla comunità limitando vergognosamente la libera circolazione in terraferma, basta spendere denaro per "gli altri, per i turisti", che si incominci a spendere (una volta tanto) anche e soprattutto per veneziani, mestrini e per i loro interessi !!!

VECCHI ULTRA' 1998"