22 agosto 2005

Comunicato ufficiale "Brigata Speloncia"

- A tutti i giornalisti (?) che si sono occupati e si occuperanno della vicenda Genoa e relative manifestazioni di protesta.
- A tutti i genoani.
- A tutti i gruppi ultrà d'Italia.
Per la prima volta, e con vivo disappunto, ci vediamo costretti ad utilizzare un mezzo mediatico, che non ci appartiene per cultura, come internet. Ma dovendo smentire infamie di "pennivendoli" che hanno a disposizione risme di carta bianca da inzozzare con il loro prezzolato inchiostro per fare informazione distorta, faremo di necessità virtù.
L'obiettivo di questo comunicato è quello di smentire o quantomeno correggere e chiarire quanto apparso sui quotidiani genovesi, ed in particolare sul Secolo XIX, nei giorni 20 agosto 2005 e 21 Agosto 2005, in merito alla Brigata Speloncia.
1) In relazione all'articolo apparso sul Secolo XIX del 20 agosto 2005 smentiamo categoricamente che la Brigata Speloncia, direttamente o tramite qualsiasi suo componente, abbia mai minacciato di morte il presidente del Genoa Enrico Preziosi o suo figlio Matteo. Ci stupiamo, ma non troppo visto le menti eccelse che affollano la redazione del Secolo, che chi ha redatto l'articolo possa aver dato spazio a minacce di fanfaroni che si nascondono dietro ad un computer. La Brigata Speloncia fino ad oggi non ha mai scritto su internet….questo sia chiaro a tutti!!!
2) In relazione agli articoli a pagina 3 del Secolo del 21 Agosto 2005, laddove si definisce la Brigata Speloncia "…un gruppetto di destra a cui non dispiace menare le mani" vorremmo sottolineare quanto segue: La B.S. non è un gruppo ultrà finalizzato a fare politica allo stadio, non indossa "divise", che lasciamo indossare volentieri a polizia e carabinieri, non ha sulla manica della sua maglia il "tricolore", bensì i 9 scudetti tricolori che il Genoa ha vinto nei suoi 112 anni di storia, alcuni dei suoi appartenenti simpatizzano per la "destra radicale", altrettanti per la "sinistra antagonista", altri ancora sono assolutamente disinteressati alla politica, ma tutto ciò rimane fuori dallo stadio, anzi deve rimanere fuori dallo stadio!!!
Il colore nero della maglia rappresenta il lutto per la morte di colui che dà il nome, Claudio Natale, detto "Speloncia", che peraltro diffidiamo i giornalisti a nominare…non ne siete degni!!!
Claudio allo stadio non ha mai fatto politica, era un Ultrà genoano!
La B.S. sventola una bandiera rossoblu, espone uno striscione rossoblu e non celtiche, svastiche o quantaltro che, finché chi scrive avrà vita non si vedranno nella Nord. Questo è un impegno che la B.S. si prende con tutti i genoani.
Sul fatto che non ci dispiaccia menare le mani quando siamo costretti, beh….siamo senza difese!!
3) Sempre in relazione allo stesso articolo del 21 Agosto 2005, vorremmo ricordare al mentecatto che lo firma, che andare a razzolare nei siti spazzatura di internet, che dovrebbero rimanere circoscritti ai pochi imbecilli che li frequentano, e riportare su un quotidiano che entra in tutte le case, "deliri" che incitano alla spaccatura della Gradinata (tutti a destra…tutti a sinistra…PAGLIACCIO!!), denota una predisposizione ad incitare alla violenza nella speranza, qualora questo si verifichi, di poter vendere qualche centinaio di copie in più.
Sappia questo "signore"(?) che lo riterremo responsabile di tutto ciò che potrebbe succedere!!!
4) In relazione all'articolo apparso sul "Corriere Mercantile" del 21 Agosto 2005 a pagina 3 a Firma M.V. (Michele Vari perché non ti firmi per intero?) vorremmo tranquillizzare tutti, il tifoso arrestato, F.P. non ha mai chiesto perdono a nessuno, non è nel suo stile!!!
Diversamente, nella fattispecie, utilizzò l'unico sistema consentito dalla legge per contrastare un provvedimento anticostituzionale come il DASPO, un'istanza al questore.
5) In relazione all'articolo del 21 Agosto 2005 pagina 3 titolato "La procura nel mirino", ……GRAZIE!!!!
Si, potrà sembrare strano, ma cari "pennivendoli raccontabugie", vi dobbiamo ringraziare per averci dato una meravigliosa idea: sulla manica destra della maglia "Brigata Speloncia" ci sono i nove scudetti tricolori vinti dal Genoa, quella sinistra era vuota, la riempiremo con il complimento più bello che ci potevate fare, quello che ci riempie di orgoglio...
DURI E PURI!
Per il Genoa e solo per il Genoa...fino all'ultimo Uomo!!!

BRIGATA SPELONCIA