27 febbraio 2020

Comunicato Panthers Fano 77


Leggendo i giornali di questi ultimi giorni troviamo,con nostra grande soddisfazione, diverse reazioni scomposte alla nostra contestazione nei confronti della dirigenza del Fano Calcio (contestazione permanente che va avanti da anni ormai…)

Giornalisti vari di diversi giornali locali, che argomentando a loro piacimento e inventando realtà di comodo , cercano di screditare la nostra contestazione , provando sempre a sminuire le vere responsabilità di chi ormai da anni sta portando avanti l’umiliazione di una società che ha 114 anni di storia…

Ma lasciando da parte chi per mestiere tende a mistificare costantemente la realtà , ci soffermiamo sulle dichiarazioni del direttore tecnico Mei.

Questo personaggio conosciuto nella Fano sportiva solo per i suoi fallimenti e la sua arroganza, parla ripetutamente, indicando i contestatori, di

“una parte ristretta della tifoseria” e di ” una manciata di tifosi”…

Ora facendo due conti , basta un attimo a chi ha seguito l’Alma negli ultimi anni per ricordare le figure indegne collezionate dal presidente Gabellini, ma oltre a questo , chi (a differenza di Mei) c’è sempre stato a sostenere la maglia granata sa benissimo che il presidente e suoi tirapiedi (Mei compreso) sono la causa di questa situazione di stallo imbarazzante che ormai viviamo da anni , e non certo delle vittime .

Di cose da aggiungere ce ne sarebbero tante , ma i fatti parlano già da soli e quindi la chiudiamo qui….

La contestazione verso chi ha disonorato e offeso la nostra maglia ,la nostra dignità e la nostra città continuerà,
Come continuerà il nostro sostegno incondizionato per la nostra maglia.
Continueremo a sostenere la squadra che come abbiamo più volte detto ha evidenti limiti per la categoria, ma fino ad oggi ha dimostrato sempre impegno e cuore al di là dei risultati.

Gabellini – Bernardini – Mei : Andatevene tutti !

Solo per la maglia.

Senza padroni!