14 aprile 2007

Comunicato ufficiale Uber Alles 1989 Frosinone

In data 12/04/2007 il gruppo “ÜBER ALLES 1989 FROSINONE” rende noto che riprenderà a seguire la propria squadra in trasferta a partire da sabato 14/04/2007 in occasione della gara MANTOVA-FROSINONE non esponendo, da qui a fine campionato, alcuno striscione o drappo identificativo, ad eccezione dello striscione “Checco”. Questa sofferta ma estrema decisione scaturisce dalle nuove normative in materia di sicurezza negli stadi che, in modo evidente, penalizzano i diritti basilari di ogni singolo cittadino, diritti che, è bene sottolineare, risultano garantiti dalla nostra carta costituzionale. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con le parole, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione NDR. Non accettiamo di dover essere autorizzati per appendere il Nostro striscione, per manifestare in modo del tutto legittimo il nostro nome ed il nostro modo di essere, non accettiamo che la discrezionalità di qualcuno ( Bari docet ) possa impedire la Nostra volontà. Da ora in poi noi ci saremo sempre, a testa alta, senza scendere a compromessi anche se ciò vuol dire rinunciare a quella pezza che dal 1989 ci accompagna in tutti i campi e campetti d’Italia ininterrottamente. Uber Alles è essere ULTRAS, è aggregazione, è amicizia tra i componenti, è lealtà, è spirito di appartenenza, è avere valori, quei valori che il calcio di oggi, e in particolar modo questo ultimo decreto, ignora.
Con fierezza e con un pensiero sempre presente per chi non c’è più ma vive nei nostri cuori

ÜBER ALLES 1989 FROSINONE