15 novembre 2005

Comunicato ufficiale Curva Nord Milano del 15/11/2005

La Curva Nord Milano rende noto alle tifoserie italiane che lunedì 14 novembre è stato organizzato, in collaborazione con la Curva Sud, un incontro tra gli Ultras, gli organi di stampa ed alcuni esponenti Politici di vari schieramenti che si stanno adoperando per cambiare i decreti repressivi adottati dal Ministro Pisanu al fine di reprimere il tifo organizzato.
Sono intervenuti all'incontro: Paolo Cento (Verdi), Graziano Mazzarello (DS Genova), Paola Frassinetti e Alberto Arrighi (AN).

Tra le fonti giornalistiche erano presenti: Paolo Pasi (TG3), Fabio Stabile (AGR Rcs), Luca Uccello (Odeon TV e Telereporter), Manuel Colosio (Radio Onda D'urto Bs-Mi) e con loro altri giornalisti che non si sono accreditati all'arrivo tra cui quelli di Tuttosport.

All'incontro hanno aderito molte tifoserie che sebbene contattate solo negli ultimi giorni non hanno voluto mancare una così ghiotta occasione per ascoltare quale sia l'indirizzo del governo attuale e futuro in termini di provvedimenti riguardanti la violenza negli stadi ma soprattutto per valutare quali linee si stiano adottando per contrastare tali provvedimenti.

L'incontro è stato "moderato" dai rapresentanti di Inter e Milan che in apertura hanno voluto sottolineare come la volontà dell'incontro sia nata dagli Ultras per gli Ultras senza "intermediari" o eventuali "etichette", ogni tifoseria è stata contattata individualmente non per essere rappresentata ma per rappresentare se stessa ed avere pari opportunità di parola nel confronto.

Attraverso gli interventi dei vari politici che si sono succeduti al microfono
e quelli dei tanti rappresentanti Ultras intervenuti si è arrivati a concludere che la situazione attuale è a Nostro avviso la seguente.

In parlamento si sta cominciando a sensibilizzare quanti più parlamentari possibile riguardo l'irrazionalità degli attuali decreti e sui principi anticostituzionali su cui molti di essi si fondano.


L'impegno dei politici intervenuti è stato quello di continuare questa "battaglia" fino a che si creeranno le premesse per modificare i provvedimenti attualmente in vigore.


I politici hanno però anche fatto presente agli intervenuti che il tempo per le "modifiche" non è ancora prossimo e come sia necessario l'impegno di tutti a livello di singola Tifoseria per sensibilizzare ogni realtà locale sul ruolo degli Ultras nello sport.

Attraverso i vari interventi effettuati dagli Ultras intervenuti è stato rivolto l'invito alle tifoserie di non sprecare inutili energie in manifestazioni plateali in momenti inopportuni come questo ma di sfruttare l'opportunità di riaprire un dialogo a 360° tra gli ultras e SOLO tra gli Ultras per trovare delle linee comportamentali per farsi "sentire" tutti insieme quando il momento sarà opportuno cioè quando delle eventuali azioni congiunte potranno aver maggior effetto agli occhi dell’opinione pubblica.

La Curva Nord ringrazia tutti coloro che si sono alternati negli accorati interventi a sostegno dell’importanza di combattere una lotta contro lo "stato di polizia" in cui sono stati condotti tutti gli Ultras Italiani offrendo ai Politici intervenuti una testimonianza diretta di quanto gli Ultras stiano subendo per causa dei decreti.

La Curva Nord di Milano auspica che l'incontro sia servito proprio a riaprire un dialogo tra gli Ultras e che questo dialogo possa portare col tempo a conseguire dei risultati per il bene di tutti.

La Curva Nord di Milano ringrazia la Curva Sud per la collaborazione e con essa tutte le Tifoserie intervenute:

AVELLINO AREZZO BRESCIA (Brescia 1911) CASALE CAVESE CASTROVILLARI CESENA INTER JUVENTUS (Viking Milano) LEGNANO MILAN PARMA PROSESTO PROPATRIA REGGINA SAMPDORIA SCAFATESE UDINESE (Sez.Milano) VARESE CdM Milano Hockey GBR Varese Basket

e quelle che hanno aderito all’incontro ed hanno chiesto di essere relazionate non potendo fisicamente presenziare:

CUNEO LAZIO MONZA NAPOLI PADOVA PESCARA SANREMESE UDINESE VITERBESE



Boys-san.it