14 ottobre 2004

COMUNICATO stampa ufficiale CURVA COMO

Con questo comunicato vogliamo, per prima cosa, chiarire a tutti e a tutte le tifoserie d'Italia la nostra posizione in questo momento di assoluta incertezza a livello societario del nostro amato Calcio COMO. La "nostra" società ha rischiato seriamente, e sta rischiando tuttora, di scomparire dal mondo del calcio a causa degli ingenti debiti accumulati negli ultimi anni dalla precedente (Preziosi) e dell'attuale (Dall'Oglio, Montella, D'Alma e Ciccone) gestione. I debiti non sono stati accumulati esclusivamente verso i giocatori, ma anche verso tutti gli altri dipendenti societari (magazzinieri, impiegati, giardinieri etc...), verso ristoranti, alberghi, agenzie di viaggio e così via... In tutta questa situazione chi ci fa una brutta figura non sono solamente quei "signori" dirigenti, ma anche e sopratutto noi (semplici tifosi e ULTRAS)che portiamo in giro per l'Italia il nome di COMO. Ecco dato che a noi tutto questo non sta per niente bene (come credo non sia stato bene ad un qualunque ultras Italiano e non) abbiamo deciso, da inizio anno, di contestare ad oltranza questa dirigenza e la precedente finchè non avverrà una totale uscita di scena di questi personaggi!!! Teniamo però a precisare che, in questo clima di totale mancanza di chiarezza, noi continueremo a sostenere la squadra (formata in maggioranza da ragazzi giovani) che sta dimostrando grande professionalità, nonostante la non felicissima posizione in classifica, e sopratutto nonostante non abbiano ancora ricevuto un € dal momento del raduno estivo...
SOCIETA' FUORI LA VERITA'
ALLA LARGA QUESTA DIRIGENZA
MAI PIU' CON PREZIOSI

Esprimiamo la nostra solidarieta' verso tutti gli ultras diffidati e poi "sputtanati" dai vari giornali con tanto di nomi e cognomi (come nel nostro caso successo ancora in questi giorni per i fatti di COMO - udinese risalenti al dicembre 2002)
LIBERTA' PER GLI ULTRAS

Vogliamo inoltre esprimere tutto il nostro disappunto verso tutti i giornalisti che hanno partecipato e condotto la trasmissione speciale "Porta a Porta" sul "movimento ultras" andata in onda martedì 12/10 che, secondo noi, non è stata nient'altro che una presa per il culo verso gli ULTRAS presenti, poichè gli è stata data pochissimo l'opportunità di parlare, e sono stati continuamente accusati per le solite cose e per i soliti luoghi comuni.
E' INUTILE TENTARE DI SPIEGARE CERTE COSE A CHI NON POTRA' (e non VORRA') MAI CAPIRLE...
GIORNALISTI INFAMI...

Per ultima cosa, ma per questo non meno importante, esprimiamo la nostra solidarietà verso tutti gli ULTRAS cui le proprie squadre militano nel campionato di serie B, vista la novità introdotta del campionato "cadetto" spostato interamente al sabato alle 14:30 (esclusi anticipi e posticipi del venerdì e lunedì sera). Questa "gente" vuol far scomparire gli ultras dagli stadi!
RIVOGLIAMO PER TUTTI LA DOMENICA POMERIGGIO
NO AL CALCIO MODERNO
QUESTO CAQLCIO CI FA SKY-FO !!!



Il Direttivo CURVA COMO