30 gennaio 2015

Comunicato "Vecchio Stile 1987" Gela

Dopo le dodici denunce scattate ai danni di dodici esponenti del Gruppo alla vigilia di Natale con cui i media locali si sono sbirrzarriti, martedì 20 c.m. ci vengono notificati dalla Questura di Siracusa dodici Daspo della durata di anni uno con doppio obbligo di firma riguradanti sempre gli pseudo episodi accaduti il 14/12 in quel di Pachino.
E' evidente come una vera e propria cacci aalle streghe sia stata perpetrata nei nostri confronti col chiaro intento di eliminarci o quanto meno decimarci.
Le dodici notifiche rappresentano un colpo durissimo per una realtà come la nostra ma forti e consapevoli di tutto ciò andiamo avanti! Da questo momento nonostante tutto il VECCHIO STILE 1987, colonna portante della "Angelo Boscaglia" di Gela,


COMUNICA
Che continuerà a portare il proprio nome OVUNQUE (in ultimo le porte chiuse di Catania a 24 di distanza dal match) per l'ONORE dei dodici fratelli DIFFIDATI: appendendo nelle gare interne uno solo striscione recante il chiaro messaggio:

"LA LORO RABBIA, LA NOSTRA VOCE... DIFFIDATI VUESSE CON NOI!"
Cercheremo di ricorrere al TAR chiedendo la sospensiva di un Daspo assurdo, consapevoli delle enormi difficoltà economiche che ci son per poter affrontare tale ricorso ma ci proveremo a tutti i costi e a fronte di immensi sacrifici poiché la LIBERTA' di ognuno di NOI non ha alcun prezzo da pagare.
Augurandoci che la Giusticia in questo nostro Bel Paese alla deriva, dove solo noi ULTRAS siamo il male da estirpare, faccia il suo corso ne approfittiamo per ringraziare chi nel frattempo ci è stato vicino.


Ci sarà sempre la lice del giorno in fondo all'oscurità di ogni notte!
... DIFFIDATI NON MOLLATE!

Gela, 24/01/2015
il Direttivo