8 marzo 2011

Tafferugli dopo Napoli-Brescia Arrestati sette ultrà bresciani

fonte: ilgiorno.it

Brescia, 7 marzo 2011 - Sette bresciani sono stati arrestati ieri al termine della gara tra Napoli e Brescia dagli agenti della Digos partenopea diretti dal primo dirigente, Filippo Bonfiglio. I supporter bresciani, nella vicinanza dello stadio San Paolo, in via Terracina, sono scesi dal loro pullman ed hanno ingaggiato un breve scontro gli ultras napoletani che, armati di bastoni e a volto coperto, hanno lanciato oggetti contro i bus che li conducevano all’interno dello stadio. Lo scontro è stato a tratti molto violento: una rissa nel cuore della città, sotto gli occhi dei passanti.
Gli arresti sono avvenuti dopo l’esame dei filmati da parte della polizia scientifica, che dopo aver seguito la situazione hanno girato le informazioni ai colleghi che garantivano l’ordine pubblico all’interno dello stadio.
In questo modo è stato possibile intervenire subito e bloccare i supporter facinorosi, che rischiano ora di essere processati per direttissima. L’indagine, tuttavia, è ancora in corso, e non è escluso che nelle prossime ore possano essere adottati altri provvedimenti.