1 settembre 2003

Ultras Inside - La Voce degli Ultras! - Anno 3 - Numero 9


Mensile anno III nr 9 Settembre 2003

EDITORIALE

Ciao Amici;
è un mese nero, il momento più cupo del calcio coinciso con la morte del giovane Sergio Ercolano;
purtroppo sono seguiti innumerevoli disordini che incredibilmente ad oggi non trovano responsabili;
Non possiamo schierarci dalla parte di chi contribuisce a distruggere il movimento;
ebbene si,
purtroppo siamo noi a decretare la nostra fine.
E' inutile prendersela con la lega o con le istituzioni se si vive uno stato di  frustrazione e ci si sfoga come bestie contro chi non ha colpa,
se questo significa essere ultras, allora siamo noi a non aver capito un cazzo.

 



articoli tratti dal sito  www.ultrasportal.com

Questa rubrica non vuole fomentare violenza di nessun genere. Non faremo commenti e ci limiteremo a pubblicare le notizie più eclatanti successe nel mese precedente l'uscita del bollettino; Combattiamo la violenza negli stadi...salvaguardiamo il Movimento Ultras!
 
Juventus, stadio vietato a sette ultras
mercoledì 1 ottobre 2003
 

Stadio vietato per sette tifosi juventini. La Questura di Torino ha emesso i provvedimenti di diffida in relazione alle gare Juve-Galatasaray e Juve-Roma. Gli ultras sono stati identificati durante gli incontri o successivamente, con la visione dei filmati. Per la gara con il Galatasaray (17 settembre), sono stati diffidati un giovane di 19 anni, due di 25, uno di 28 e un uomo di 39 anni; per gli scontri prima della partita con la Roma (23 settembre) due ultras di 24 e 31 anni.

Scoppia petardo, due tifosi feriti
lunedì 29 settembre 2003
 

Un tifoso dell'Arezzo ha perso tre dita della mano sinistra per lo scoppio di un petardo tre minuti prima dell'inizio di Pistoiese-Arezzo (C1/A). Secondo quanto si e' appreso il tifoso ha riportato anche la lacerazione dei tendini della mano destra ed e' stato trasportato d'urgenza all' ospedale di Pistoia. Per un altro sostenitore, vicino al primo, ustioni al volto.


Arrestati due tifosi della Turris
domenica 28 settembre 2003
 

Sono finiti agli arresti domiciliari i tifosi della Turris che il 14 aprile del 2002 rapinarono l'area di servizio autostradale di Teano Ovest, sull'A1. Filippo Panariello, 24 anni, e Salvatore Ballarano, 23, di Torre del Greco (Napoli), erano indagati per rapina impropria. Di ritorno da Boiano dove si era disputato l'incontro di calcio Turris-Latina valevole per il campionato di serie D, avevano picchiato il vice direttore dell'esercizio dopo essersi impossessati di merce per il valore di 175 euro.
Proiettili in auto, 3 tifosi denunciati
lunedì 29 settembre 2003

Due ultra' laziali e un empolese, che nelle loro auto avevano proiettili, una frusta e una roncola, sono stati denunciati prima della gara Empoli-Lazio. La polizia ha anche impedito a un centinaio di sostenitori laziali che non avevano il biglietto di avvicinarsi allo stadio. Gli agenti hanno controllato le auto dei tifosi ai quali era stata imposta l'uscita Empoli-Ovest della superstrada Firenze-Pisa-Livorno. In questa occasione sono arrivate le denunce dei tre tifosi per detenzione di arma impropria.

 

Avellino-Napoli (rinviata)
sabato 20 settembre 2003
 
Guerriglia dentro e fuori lo stadio di Avellino, un tifoso in fin di vita.
La settimana che precede la gara di Avellino è gonfiata dalla frenetica preparazione del Viminale e delle forze dell'ordine. A Napoli i biglietti in vendita sono 6000, ma per l'acquisto era obbligatorio l'esibizione dei documenti, quindi schedatura a parte per chi parte in carovana non si può pretendere il documento. Per questo motivo a Napoli vendono solo 1080 biglietti, tutti coloro che vanno in auto e qualche carovana che accetta di favorire i documenti. Si parte senza biglietto con pullman e auto private (con l'obiettivo di acquistare il biglietto ai botteghini di Avellino), vista la quasi impossibilità di raggiungere Avellino in treno. Sinceramente mi aspettavo una cosa simile di Livorno-Verona, con la polizia che non ci facesse avvicinare allo stadio. Invece le cose sono andate ben diversamente. Fino al casello di Avellino ovest siamo scortati da sbirri che si danno cambio fuori al casello dopo che ci fanno incanalare in una colonna di diversi pullman. A 2 km circa dello stadio ci aspettiamo raid, infatti eravamo preparati con bottiglie di vetro e ecc., ma a nostra sorpresa ci sono vecchietti che ci applaudono, bambini festanti. Allora mi rassereno mi aspetto una scampagnata……. Anche i tipi a piedi con sciarpe bianco-verdi si rendono amichevoli.
Arrivati fuori allo stadio, siamo ancora nel traffico e 2 vogliono scendere per fare i biglietti, ma la polizia in tenuta antisommossa non li fa scendere nemmeno dal pullman, ci costringono ad arrivare nel parcheggio per poi abbandonare il bus. In questo preciso istante vedo che la polizia carica napoletani (capisco che vogliono entrare senza biglietto), però la cosa non mi insospettisce perché ci sono sempre i tipi che cercando di "sfondare". Allora la polizia fa entrare chi ha il biglietto con le mani alzate.
Arrivo presso l'ingresso e mi viene detto che i biglietti non ci sono. La curva "nostra" poteva contenere 6000 persone, a Napoli sono stati venduti 1080 biglietti, ti aspetti che li trovi 5000 tagliandi (ci era stato assicurato che i biglietti si sarebbero trovati). In realtà Casillo ha messo in vendita altri mille biglietti per i Napoletani, mentre per il resto (4000 presumo) ha timbrato Tribuna Partenio sopra la scritta curva Nord, rivendendo i biglietti agli avellinesi, lasciando 3000 napoletani fuori senza biglietto (me compreso). Dopo alcuni tentativi si sfonda e si entra senza biglietto…… cosa voluta dagli organizzatori. Da premettere che per sfondare i cancelli sono volate torce e pietre, anche con l'aiuto di ragazzi che erano dentro oppure chi era sulla parte alta.
Appena entro ci sono una 30ina di ragazzi che con mazze cercano di sfondare un tunnel di plastica. Sembrava un gesto inutile, che utilità avesse tutto ciò, forse per procurarsi delle "armi".
Sergio è entrato quando hanno sfondato i cancelli (non ha scavalcato un muro di cinta) non ha senso scavalcare quando i cancelli sono aperti. La polizia carica e Sergio per ripararsi salta su un muretto e appena dopo si ritrova su un tunnel di plastica con il fondo che viene meno e Sergio si ritrova a terra dopo un volo di 15/20 metri.
Tornando alla serata …………l'aria è irrespirabile, dolore agli occhi, lacrimogeni a volontà, nell'antistadio si cerca di sfondare la plastica, gira voce :"C'è n'amico che è morto"…… che brividi, le gambe mi sono venute meno dal dolore. Ero talmente preso dal fatto e gli occhi mi bruciavano che non mi sono sentito di sprigionare la mia rabbia per sfondare un tunnel di plastica (alla fine non riusciranno a sfondare). Riscendo e vedo che i soccorsi non sono arrivati ancora, minimo ci sono voluti 30 min affinchè ambulanza e polizia prendono il ragazzo.
Non appena l'ambulanza lascia il terreno di gioco, entrano in campo, la polizia è poca max 100. In campo aperto non riescono a caricare e ricevono solo cinghiate e sprangate. Allora retrocedono dietro la rete situata dietro al porta.
Qualcuno ruba i palloni, altri tolgono le bandierine, un tipo si appende alla rete con l'intento di toglierla. La polizia le prende, volano razzi dal ns. settore in faccia agli sbirri. Arrivano i rinforzi per le "guardie", ma un ragazzo prende l'idrante e allontana gli sbirri. Avanti così per un 5 min, qualche poliziotto cerca riparo in curva dagli avellinesi, che li cacciano (ho visto in tv), quindi cercano riparo nel tunnel degli spogliatoi. Lì si scende uno alla volta e "mamma mia quante ne prendono, bastoni, bidoni, ……." Ma la polizia riesce a riportare la calma in campo, grazie alla negligenza del tizio con l'idrante che lo lascia a terra e un poliziotto lo conquista e ricaccia i facinorosi in curva (dove la polizia era assente). Poi la celere ritorna in curva e nell'androne carica a più non posso. Dimenticavo, prima di tutto ciò gli striscioni venivamo rimossi, lo stesso gli ultras avellinesi, che intonano un coro contro la polizia e un coro "assassini" che tutti noi seguiamo.
Quando la cosa si riappacifica, la curva avellinese ci canta "Napoletani, voi siete napoletani", forse per disprezzo o per accentruare la nostra fama di veri ultras, non so.
In realtà noto che dai distinti e tribuna ci fanno gesti e ci dicono di tutto come noi responsabili dell'accaduto……… che ne sanno loro del rispetto.
I ragazzi vanno all'ospedale, si dice di guerriglia in centro davanti all'ospedale Moscati che dista un paio di km dallo stadio (lo conosco come struttura).

Il viminale dipinge una gara senza tensioni come gara a rischio, 600 agenti più una squadra speciale inviata da Roma. Perché gonfiare tanto l'attesa per una scampagnata?
Il caso biglietti, Casillo invece di lanciare l'allarme di azione premeditata, perché non si chiede come mai eravamo circa 4000 di noi fuori a fare a botte con la polizia, lacrimogeni …… e lui a vendere i ns. biglietti di curva ai bagarini col timbro tribuna Terminio?
Il questore Papa non è in grado di fare il suo lavoro. Era prevedibile che da Napoli si spostassero 5/6000 persone, anche se i biglietti venduti erano stati circa 1000 (per lo più con documento, così mi era stato detto già mercoledì). Visto che Casillo voleva fare l'affare coi bagarini, con buon senso alle 20 occorreva aprire i cancelli e farci entrare tanto che danno potevamo arrecare in un settore tutto nostro e vuoto? Ci hanno trattati da bestie, nello sfondamento, un mio amico (fidato) ha detto che uno sbirro ha cacciato una pistola e per intimidire le persone ha sparato per terra, davanti ai suoi piedi…….
Inaudito comportamento genera violenza, impossibile dire che non si trovano chiavi per permettere di entrare i soccorsi col tipo a terra in una pozza di sangue. Casillo e Papa si porteranno sulla coscienza, una morte assurda per una mancanza di elasticità mentale e buon senso in occasioni del genere.



Speciale

20/09/03 Avellino-Napoli (resoconto di un anonimo)


Decido di narrare la trasferta ad Avellino (cosa insolita per un ultras), la mia decisione è motivata  dall'obiettivo di eliminare le varie voci che hanno infamato l'onore al giovane Sergio deceduto tragicamente all'interno del Partenio.
---

La settimana che precede la gara di Avellino è gonfiata dalla frenetica preparazione del Viminale e delle forze dell'ordine. A Napoli i biglietti in vendita sono 6000, ma per l'acquisto era obbligatorio l'esibizione dei documenti, quindi schedatura a parte per chi parte in carovana non si può pretendere il documento. Per questo motivo a Napoli vendono solo 1080 biglietti, tutti coloro che vanno in auto e qualche carovana che accetta di favorire i documenti. Si parte senza biglietto con pullman e auto private (con l'obiettivo di acquistare il biglietto ai botteghini di Avellino), vista la quasi impossibilità di raggiungere Avellino in treno. Sinceramente mi aspettavo una cosa simile di Livorno-Verona, con la polizia che non ci facesse avvicinare allo stadio. Invece le cose sono andate ben diversamente. Fino al casello di Avellino ovest siamo scortati da sbirri che si danno cambio fuori al casello dopo che ci fanno incanalare in una colonna di diversi pullman. A 2 km circa dello stadio ci aspettiamo raid, infatti eravamo preparati con bottiglie di vetro e ecc., ma a nostra sorpresa ci sono vecchietti che ci applaudono, bambini festanti. Allora mi rassereno mi aspetto una scampagnata……. Anche i tipi a piedi con sciarpe bianco-verdi si rendono amichevoli.
Arrivati fuori allo stadio, siamo ancora nel traffico e 2 vogliono scendere per fare i biglietti, ma la polizia in tenuta antisommossa non li fa scendere nemmeno dal pullman, ci costringono ad arrivare nel parcheggio per poi abbandonare il bus. In questo preciso istante vedo che la polizia carica napoletani (capisco che vogliono entrare senza biglietto), però la cosa non mi insospettisce perché ci sono sempre i tipi che cercando di "sfondare". Allora la polizia fa entrare chi ha il biglietto con le mani alzate.
Arrivo presso l'ingresso e mi viene detto che i biglietti non ci sono. La curva "nostra" poteva contenere 6000 persone, a Napoli sono stati venduti 1080 biglietti, ti aspetti che li trovi 5000 tagliandi (ci era stato assicurato che i biglietti si sarebbero trovati). In realtà Casillo ha messo in vendita altri mille biglietti per i Napoletani, mentre per il resto (4000 presumo) ha timbrato Tribuna Partenio sopra la scritta curva Nord, rivendendo i biglietti agli avellinesi, lasciando 3000 napoletani fuori senza biglietto (me compreso). Dopo alcuni tentativi si sfonda e si entra senza biglietto…… cosa voluta dagli organizzatori. Da premettere che per sfondare i cancelli sono volate torce e pietre, anche con l'aiuto di ragazzi che erano dentro oppure chi era sulla parte alta.
Appena entro ci sono una 30ina di ragazzi che con mazze cercano di sfondare un tunnel di plastica. Sembrava un gesto inutile, che utilità avesse tutto ciò, forse per procurarsi delle "armi".
Sergio è entrato quando hanno sfondato i cancelli (non ha scavalcato un muro di cinta) non ha senso scavalcare quando i cancelli sono aperti. La polizia carica e Sergio per ripararsi salta su un muretto e appena dopo si ritrova su un tunnel di plastica con il fondo che viene meno e Sergio si ritrova a terra dopo un volo di 15/20 metri.
Tornando alla serata …………l'aria è irrespirabile, dolore agli occhi, lacrimogeni a volontà, nell'antistadio si cerca di sfondare la plastica, gira voce :"C'è n'amico che è morto"…… che brividi, le gambe mi sono venute meno dal dolore. Ero talmente preso dal fatto e gli occhi mi bruciavano che non mi sono sentito di sprigionare la mia rabbia per sfondare un tunnel di plastica (alla fine non riusciranno a sfondare). Riscendo e vedo che i soccorsi non sono arrivati ancora, minimo ci sono voluti 30 min affinchè ambulanza e polizia prendono il ragazzo.
Non appena l'ambulanza lascia il terreno di gioco, entrano in campo, la polizia è poca max 100. In campo aperto non riescono a caricare e ricevono solo cinghiate e sprangate. Allora retrocedono dietro la rete situata dietro al porta.
Qualcuno ruba i palloni, altri tolgono le bandierine, un tipo si appende alla rete con l'intento di toglierla. La polizia le prende, volano razzi dal ns. settore in faccia agli sbirri. Arrivano i rinforzi per le "guardie", ma un ragazzo prende l'idrante e allontana gli sbirri. Avanti così per un 5 min, qualche poliziotto cerca riparo in curva dagli avellinesi, che li cacciano (ho visto in tv), quindi cercano riparo nel tunnel degli spogliatoi. Lì si scende uno alla volta e "mamma mia quante ne prendono, bastoni, bidoni, ……." Ma la polizia riesce a riportare la calma in campo, grazie alla negligenza del tizio con l'idrante che lo lascia a terra e un poliziotto lo conquista e ricaccia i facinorosi in curva (dove la polizia era assente). Poi la celere ritorna in curva e nell'androne carica a più non posso. Dimenticavo, prima di tutto ciò gli striscioni venivamo rimossi, lo stesso gli ultras avellinesi, che intonano un coro contro la polizia e un coro "assassini" che tutti noi seguiamo.
Quando la cosa si riappacifica, la curva avellinese ci canta "Napoletani, voi siete napoletani", forse per disprezzo o per accentruare la nostra fama di veri ultras, non so.
In realtà noto che dai distinti e tribuna ci fanno gesti e ci dicono di tutto come noi responsabili dell'accaduto……… che ne sanno loro del rispetto.
I ragazzi vanno all'ospedale, si dice di guerriglia in centro davanti all'ospedale Moscati che dista un paio di km dallo stadio (lo conosco come struttura).
Il viminale dipinge una gara senza tensioni come gara a rischio, 600 agenti più una squadra speciale inviata da Roma. Perché gonfiare tanto l'attesa per una scampagnata?
Il caso biglietti, Casillo invece di lanciare l'allarme di azione premeditata, perché non si chiede come mai eravamo circa 4000 di noi fuori a fare a botte con la polizia, lacrimogeni …… e lui a vendere i ns. biglietti di curva ai bagarini col timbro tribuna Terminio?
Il questore Papa non è in grado di fare il suo lavoro. Era prevedibile che da Napoli si spostassero 5/6000 persone, anche se i biglietti venduti erano stati circa 1000 (per lo più con documento, così mi era stato detto già mercoledì). Visto che Casillo voleva fare l'affare coi bagarini, con buon senso alle 20 occorreva aprire i cancelli e farci entrare tanto che danno potevamo arrecare in un settore tutto nostro e vuoto? Ci hanno trattati da bestie, nello sfondamento, un mio amico (fidato) ha detto che uno sbirro ha cacciato una pistola e per intimidire le persone ha sparato per terra, davanti ai suoi piedi…….
Inaudito comportamento genera violenza, impossibile dire che non si trovano chiavi per permettere di entrare i soccorsi col tipo a terra in una pozza di sangue. Casillo e Papa si porteranno sulla coscienza, una morte assurda per una mancanza di elasticità mentale e buon senso in occasioni del genere.
 





 

 
 
CIAO SERGIO! (by Ultras Napoli Curva B)
lunedì 22 settembre 2003
 

CIAO SERGIO!
QUESTI GIORNI, CHE HANNO SEGUITO UN DERBY CHE NON SI E' MAI GIOCATO, SONO STATI DRAMMATICI PER NOI TIFOSI DEL NAPOLI. SABATO SERA AD AVELLINO, A SEGUITO DI UNA CARICA DELLA POLIZIA, UN GIOVANE TIFOSO NAPOLETANO, SERGIO, FORSE PER PAURA, NELLO SCAVALCARE UN MURETTO, E' PRECIPITATO PER CIRCA 15 METRI, RIPORTANDO FERITE GRAVISSIME. NOI, AFFRANTI DAL DOLORE, ABBIAMO PREFERITO IL SILENZIO, NEL RISPETTO DEL RAGAZZO. PURTROPPO, SERGIO NON CEL'HA FATTA. OGGI POMERIGGIO, E' VOLATO TRA GLI ANGELI. NOI SIAMO SCONVOLTI DALLA NOTIZIA E VOGLIAMO CHE VENGA FATTA GIUSTIZIA. I COLPEVOLI DEVONO PAGARE, ANCHE SE UNA VITA NON HA PREZZO. LA MAGISTRATURA STA GIA' SVOLGENDO IL SUO LAVORO. OGGI E' STATO ASCOLTATO ANCHE IL NOSTRO LEADER, VINCENZO BUSIELLO CHE APPARE NEI FILMATI TELEVISIVI, PROPRIO MENTRE ACCOMPAGNA SERGIO SULL'AUTOAMBULANZA. ENZO E' STATO DICHIARATO GIUSTAMENTE ESTRANEO AI FATTI, MA DI QUESTO NE ERAVAMO CERTI. ORA CI RESTA IL VUOTO LASCIATO DALLA SPERANZA DI QUEL RISVEGLIO, QUASI IMPOSSIBILE. SIAMO STATI VICINI A SERGIO MA NON ABBIAMO POTUTO FAR ALTRO CHE PREGARE PERCHE' IN CERTI CASI, SOLO DIO PUO' FARE QUALCOSA E LUI HA VOLUTO CHE ANDASSE COSI'. I GRUPPI ULTRAS DI NAPOLI, AVEVANO GIA' PREPARATO UN UNICO STRISCIONE, PER LA TRASFERTA DI DOMANI A VERONA: SERGIO NON MOLLARE!!! ORMAI QUESTO STRISCIONE NON HA PIU' SENSO E NON SOLO... ENZO BUSIELLO, DALL'OSPEDALE DI AVELLINO, CI HA COMUNICATO CHE, PER SUA DECISIONE, IL NOSTRO GRUPPO NON PARTIRA' PER VERONA, PER RISPETTO DI UN TIFOSO CHE AMAVA IL NAPOLI COME NOI, CHE AVEVA TANTE PROSPETTIVE E CHE, PER COLPA DI UNA BANALE PARTITA DI PALLONE, NON POTRA' REALIZZARE I SUOI PROGETTI. LA COSA CHE NON RIUSCIAMO AD ACCETTARE E' CHE, I SOGNI DI UN RAGAZZO, NON POSSONO SPEGNERSI, COSI', DA UN GIORNO ALL'ALTRO, PER UNA TRAGEDIA CHE SI POTEVA EVITARE. NON E' GIUSTO! SEMBRA TUTTO IRREALE! NON ABBIAMO MAI DISERTATO UNO STADIO MA APPOGGIAMO IN PIENO LA DECISIONE DI ENZO. A QUESTO PUNTO NON CI INTERESSA PIU' NIENTE. UNA GIOVANE VITA SPEZZATA, VALE MOLTO DI PIU' DEI TRE PUNTI, DI RIVALITA' TRA TIFOSERIE, DI UN CAMPIONATO INTERO... LE DICHIARAZIONI DI QUESTI GIORNI, DI GENTE, SOLO APPARENTEMENTE INTELLIGENTE, NON HANNO TENUTO CONTO DELL'IMPORTANZA DELLA VITA. NOI FORTUNATAMENTE, ABBIAMO ANCORA DEI SENTIMENTI E, QUESTO EVENTO CHE CI HA SCOSSI, AL PUNTO DI RIVOLUZIONARCI LA VITA, SICURAMENTE, CI FARA' VEDERE IL MONDO DEL CALCIO IN MODO DIVERSO E, VIVERE LA NOSTRA PASSIONE CON LA DOVUTA RAZIONALITA'...
QUESTA E' UNA LEZIONE DI VITA: NON SI PUO' MORIRE, RESTANDO VITTIME DEL PROPRIO AMORE.
GRAZIE AGLI ULTRAS DELL'AVELLINO PER AVER CAPITO IL NOSTRO DRAMMA. OLTRE AD AVER DATO UNA DIMOSTRAZIONE DI MATURITA', DURANTE I TAFFERUGLI, CI SIETE STATI MOLTO VICINI E QUESTO, NON LO DIMENTICHEREMO MAI.
SERGIO, CON NOI SEMPRE!!!



 



 Nuova rubrica di messaggi lasciati sul muro di ultras inside
 
  • CHE SI VINCA CHE SI PERDA FORZA GENOA DORIA MERDA!
  • 4 LETTERE 1 AMORE 1 LUNGO BRIVIDO IN FONDO AL CUORE....
    AS ROMA!
  • TUTTI A VITERBO!

    ...Diffidati la domenica, Ultras sette giorni su sette

    1973/2003: da 30 anni orgogliosamente ULTRAS
    !


  • Calabrese è bello...CATANZARESE è meglio...GIALLOROSSO un vanto!!! Forza AQUILE,la Calabria è giallorossa!
  • Anche se perseguitati combatteremo a testa alta !
    Onore ai diffidati Sassaresi !
  • contro ogni diffida e repressione lottiamo insieme bisogna stare tutti uniti contro chi ci vuole far sparire dalla circolazione onore ai diffidati
    NON CI FERMERETE MAI ULTRAS LIBERI
  • NOI SERVI DI UNA FEDE!MAI STATI DOMI!ULTRAS NAPLES=COERENZA E MENTALITà! E' indecente quello che sta succedendo, non bastano gli ABUSI DI POTERE che i "SIGNORI DEL CALCIO" hanno fatto quest'estate,ora dopo i disordini che circa 200 BESTIE hanno provocato ad Avellino, il "SIGNOR GALLIANI" fottendosene delle leggi sportive (e questa certo non è una novità) ha dichiarato che la partita AVELLINO - napoli deve essere giocata.
    Questo è il colmo ora le società sportive non sono più responsabili delle azioni dei propri tifosi, allora quello che è successo ad Avellino sabato sera si potrà ripetere dovunque senza problemi.Questo è il calcio che ci vogliono regalare queste "SOTTOSPECIE DI UOMINI".
    VERGOGNATEVI CARI SIGNOR GALLIANI-CARRARO-PETRUCCI, voi siete i primi istigatori della violenza e tutto ciò fa parte di un piano ben preciso:
    LA DESTABILIZZAZIONE DEL PAESE.
    SIETE SOLO DEI PEZZI DI MERDA E DOVRESTE ESSERE VOI L'OGGETTO DELL' ATTENZIONE DI CERTA GENTE CHE VOI E SOLO VOI MANOVRATE A VOSTRO PIACIMENTO.




  • ACCENDI  LA   PASSIONE...

    SPEGNI LA TELEVISIONE!






    Sito Italiano....le Grandi
    (Ultras Napoli)  

    Sito Ufficiale degli eredi di "Palummella"
    Ci è parso abbastanza professionale ma siamo convinti che per l'enorme potenziale si possa fare di più.

    da rivedere
    *Grafica 8 *Testi 7*Informazione 7 *Originalità 7

    Voto Totale 7
     

     
    Sito Italiano...le Piccole
    (rimini korps)


    Carino il sito dei Korps, gruppo che segue le sorti del rimini

    sito semplice e lineare
    esteticamente si potrebbe elaborare, ma è molto carino
    *Grafica 6,5*Testi 6 *Informazione 6 *Originalità 6

    Voto Totale 6,5
     
     
    SITO ESTERO
    (red Ultras Aberdeen SCOZIA)
     http://www.red-ultras.com    Aberdeen    
    Molto bello il sito dei biancorossi dell'Aberdeen;
    molta informazione e risalto politico, rosso in tutti i sensi...
    comunque da vedere
    *Grafica 8 *Testi 8 *Informazione 8 *Originalità 8

    Voto Totale 8




    "L'Arte va Premiata !!!"  

     Vota la foto della tua curva e falla vincere al concorso "l'Arte va Premiata!"
    Inviaci la foto della tua curva per farla partecipare al concorso!

    PER REALIZZARE IL  MATERIALE DEL TUO GRUPPO A PREZZI IMBATTIBILI E DI OTTIMA QUALITA' CONTATTA: 
    NCHE PER PIC
    COLI ORDINI ! 


    Offerta eccezionale: chi realizza il proprio materiale alla GUAGIU riceverà in omaggio gli articoli ufficiali di Ultras Inside!


    Se vuoi scrivere al notiziario, segnalare eventi e siti, inviarci una foto da pubblicare, non ricevere più il notiziario Ultras Inside, invia un messaggio a :